Stuzzica-prosciutto

Il mio piatto per la linea Snello Gusto e Benessere Rovagnati

Parto da lontano per parlarvi di questa ricetta.

Aprile 2013. Mi invitano a partecipare alla competizione per la nuova linea Rovagnati, quella più attenta alle moderne esigenze, con percentuale di grassi e quindi apporto calorico ridotto.

A quell’invito, decisamente inatteso, prendo tempo prima di dare la mia risposta, in quello stesso giorno mia nipote farà la Prima Comunione, come posso mancare?

Qualche giorno dopo mio marito mi dice che lui in quello stesso giorno (19 maggio) deve partire per Singapore, quindi non possiamo andare a Pescara per la cerimonia, ed ecco che se avevo pensato di avere un motivo per evitare di competere, cosa a cui sono sempre stata allergica (!), a quel punto non avevo più scuse a cui appellarmi…  

Scopro che la gara prevede un blind box, la cosa dunque si fa più difficile, le altre food blogger sono molto brave, delle professioniste (Maria Greco Naccarato, Doriana Tucci, Anna Maria Pellegrino) il livello è davvero alto!

Nei giorni precedenti ogni tanto pensavo ad eventuali ricette da poter fare in quei 30 minuti, ma, vi assicuro, sono arrivata senza le idee chiare, non c’era nulla che mi soddisfacessi appieno. “Mi verrà in mente qualcosa”, mi dico, “inutile pensarci troppo, avrò una buona dispensa a disposizione, qualcosa si farà” mi ripeto fino a quella domenica mattina.

Carichiamo e partiamo, con me porto un bellissimo mazzo di erbe e fiori eduli, me li ha portati mia madre, arrivata il giorno prima a Milano.

Eccoci allo stand della Rovagnati. Mi preoccupa un po’ lavorare in poco spazio, davanti a tante persone, ad una giuria di esperti, ma cerco di organizzarmi quello spazio, prendo confidenza…. E via, parte la gara. Apro il mio blind box: asparagi, ciliegie, finocchi ed il prosciutto crudo dolce.

So che ho della ricotta a disposizione, qualche altra verdura…

Mi viene in mente di preparare un piatto di stuzzichini, mi vengono in mente i miei crackers con miglio e semi di sesamo. E siccome quando ricevo a casa, se non conosco bene gli ospiti, cerco di preparare pietanze che possano essere adatte a tutti, anche ai sempre più intolleranti a farina di grano tenero, al lattosio, al glutine…. Immagino un piatto con più stuzzichini, sui crackers poggio un ciuffo di ricotta lavorata con pochissimo latte e profumata con la ‘mia’ erba pepe, (che è una delle varietà di santoreggia) oppure un po’ di ‘crema’ agli asparagi (per chi non tollera il latte), entrambi completati con del prosciutto crudo.

(Ahimè, nel preparare gli ingredienti per i crackers dimentico il lievito.. me ne accorgo solo a fine gara quando sistemando la postazione spunta la bustina tra gli utensili…).

Apro la confezione di prosciutto e le fette non si staccano, fa troppo caldo, ci sono troppe luci, e faccio difficoltà a preparare l’involtino che intendo fare, a mo’ di sushi. La cosa mi preoccupa un po’, ma vado avanti lo stesso, e riesco a fare tutte le preparazioni che occorrono: pulisco gli asparagi, denocciolo le ciliegie, preparo le salse, corro… corro… corro….fino all’ultimo secondo….

Sono in tempo, ce l’ho fatta! Al ‘su le mani’ il piatto è pronto, e mentre la tensione comincia a calare, do uno sguardo ai piatti preparati per i giurati, manca qualche crackers, qualcuno passando ha pensato fossero a disposizione per assaggi…

Ne avevo qualcuno di riserva, che fortuna!

Il mio piatto arriva secondo, un solo punto in meno rispetto alla vincitrice Anna Maria Pellegrino, bravissima, che ha preparato un piato ispirato alla tradizione della gallina alla caneva.

Torno a casa con un bel cesto omaggio, con la soddisfazione di aver vinto quella sorta di timidezza unita alla paura di una competizione, e sono contenta di essermi messa in gioco, e di essermi anche divertita. Alla prossima, amici miei, intanto ecco il mio piatto, rifatto tale e quale per essere fotografato in modo più idoneo…

Happy cooking!

Ingredienti e Procedimento

250 g di prosciutto crudo gusto dolce Snello Rovagnati

Per i crackers

150 g di farina di miglio

150 g di farina d’orzo

10 g di lievito in polvere

50 g di Parmigiano (o Pecorino) grattugiato

20 g di sesamo bianco

20 g di sesamo nero

70 ml di Olio extra vergine d'oliva

60 ml circa di acqua

60 ml di vino bianco

Sale

Setacciare le farine con il lievito ed il sale. Aggiungere il Parmigiano ed il sesamo e mescolare. Al centro versare gli ingredienti liquidi. Amalgamare ed impastare, sino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Fare riposare per mezz’ora.

Scaldare il forno a 190°C.

Stendere l’impasto su carta da forno e ricavare un rettangolo, rifilare i bordi. Tagliarlo con una rotella dentellata, formando dei quadrati da 4cm, distanziandoli.

Cuocere in forno per circa 20 minuti.

Ricotta all’erba pepe (sostituire con santoreggia o timo)

200 g di ricotta

2 cucchiaini di erbe pepe tritata finemente

(latte)

2 cucchiaini di olio extra vergine d’oliva

Sale

Amalgamare gli ingredienti ammorbidendo se necessario con 1-2 cucchiai di latte.

Mettere la ricotta preparata in una sac a poche.

Salsa di ciliegie

200 g di ciliegie denocciolate

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Eliminare il nocciolo alla metà delle ciliegie. Frullarle con 2 cucchiai di olio, e un pizzico di sale.

1 mazzo di asparagi

Mondare gli asparagi eliminando la parte fibrosa, utilizzando un pelapatate. Separare le punte dalla base. Sbollentare per 2 minuti le punte in acqua salata, passarle in acqua ghiacciata, dividerle a metà

Con l’altra parte preparare una salsa densa: cuocere in acqua salata per 4 minuti, frullare con 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Aggiustare di sale e pepe.

2 carote

Tagliare le carote per il senso della lunghezza, come fossero dei nastri, sbollentarle per 1 minuto in acqua bollente salata.

Scolarle.

1-2 finocchi

Mondare i finocchi, lavarli bene, affettarli sottilmente.

Disporre 100 g di prosciutto su una pellicola, allineate e leggermente sovrapposte.

Spalmare con una metà della ricotta all’erba pepe.

Arrotolare, aiutandosi con la pellicola.

Mettere in frigorifero.

Nel piatto da portata, sufficientemente grande, preferibilmente rettangolare o quadrato disporre i crackers. Su una parte di essi mettere la ricotta (utilizzando un sac a poche con bocchetta spizzata), su un’altra parte mettere la crema di asparagi.

Su entrambi disporre delle fettine di prosciutto.

Ad un lato del piatto disporre le verdure, condirla con un filo d’olio extra vergine d’oliva.

Completare il piatto con delle ciliegie e la sua salsa e dei bocconcini di prosciutto ottenuti tagliando il rotolo tenuto in frigo, dando un taglio in diagonale un altro perpendicolarmente.

Mondo Snello

Snello BlindBox