Biscotti integrali light

A casa di mia madre ci sono da sempre i biscotti integrali che lei compra in un panificio locale abruzzese. A me piacciono moltissssssimo. E siccome la ricetta, non c’è verso, non te la danno, puoi metterti in ginocchio, ma niente da fare, mi ero ripromessa di provare e riprovare fino ad arrivare ad un biscotto che mi soddisfacesse.

Non ho neppure fatto troppe prove, anzi, sono sincera, solo una. E i biscotti sono venuti bene.

Buoni da inzuppare nel latte o nel cappuccino della mattina, buoni anche con un buon tè (e in questo periodo ne ho uno verde che proviene da Taiwan che è delizioso, peccato che la confezione non abbia neppure una scritta in inglese e non possa sapere che tipo sia, spero che il cliente di mio marito che me l’ha regalato possa presto mandarmi qualche informazione!)

Son sicura che per molti, amanti dei biscotti non troppo dolci, sani e leggeri, questa ricetta sarà molto apprezzata.

Non vi impressionate se in cottura sentirete uno strano odore, è dovuto all'ammoniaca, che è un'agente lievitante una volta molto utilizzato dalle nostre nonne, ottimo per chi non tollera lieviti chimici.

Happy cooking!

Ingredienti

230 g di farina 0

50 g di crusca di frumento

50 g di semola rimacinata di grano duro

la buccia grattugiata di 1 limone non trattato

7 g di ammoniaca

2 uova di medie dimensioni

70 ml di olio extra vergine d’oliva

90g di zucchero di canna chiaro

70 ml circa di latte vaccino (di avena o di mandorla)

Un pizzico di sale

Procedimento

Scaldare il forno a 170°C.

Impastare brevemente tutti gli ingredienti insieme aggiungendo se necessario poco latte. L’impasto dovrò risultare morbido ma non appiccicoso.

Stendere su un piano infarinato e tagliare per ricavare dei biscotti di 8x3 cm.

Disporli su una teglia foderata con carta forno.

Cuocerli per circa 20 minuti.

Alzare la temperatura del forno a 190°C e proseguire la cottura per altri 10 minuti circa.