Crema "bruciata" con amarene

Crema bruciata amarene

C'è chi ama i dolci al cucchiaio, le creme, i semifreddi, i gelati... chi preferisce le torte, le crostate, i biscotti. Voi di che "partito" siete? Io propendo per i primi, ed ho una predilezione per la crema bruciata, o meglio, creme brulée.

E' una crema inglese, cotta in forno, a bagnomaria con una crosticina di zucchero bruciato. E proprio questa crosticina rende questo dolce particolare, perché regala un retrogusto amarognolo contrastante con la dolcezza della crema. Il problema è che per fare la crosticina all'ultimo minuto, come il metodo classico prevede, bisognerebbe alzarsi da tavola mentre si hanno gli ospiti e procedere con la "bruciatura". Io ho escogitato un metodo che vi consente di preparare questi dolci anche il giorno prima. Preparo un semplice caramello e lo spargo sulla crema, si rapprenderà e formerà una crosta croccantissima. 

Nella ricetta trovate anche gli altri metodi, scegliete voi.

Con questa dose avrete 12 porzioni utilizzando delle coppette piccole, come quelle mie, se invece adoperate i classici ramkins da creme caramel avrete 8-10 porzioni.

Ingredienti

Per 8-12 persone

500 ml di panna

8 tuorli

100 g di zucchero

½ bacca di vaniglia

300 g di amarene sciroppate

3 cucchiai di liquore (maraschino, rosolio)

Procedimento

Scaldare il forno a 120°C.

Estrarre i semi di vaniglia dalla bacca, unirli alla panna in un pentolino, scaldare senza arrivare al bollore.

Battere i tuorli con lo zucchero, ma senza montarli.

Versare delicatamente la panna aromatizzata con la vaniglia, ed unire il liquore.

Eliminare gran parte del liquido delle amarene e disporne un cucchiaio per ciotola da forno.

Passare attraverso un colino il composto di uova e panna e versarlo nelle ciotole.

Mettere uno strofinaccio o della carta assorbente alla base di una teglia dai bordi alti, riempire a metà con acqua calda. Disporvi le ciotole e cuocere in forno per circa 1 ora e mezza, fino a quando la crema sarà addensata.

Per la caramellare la superficie scegliere tra i tre metodi:

1. Mettere 150 g di zucchero con dell’acqua in un pentolino e cuocere fino a colore ambrato. Immergere il pentolino in acqua ghiacciata per fermare la cottura e versare un bel cucchiaio di caramello su ogni ciotola.

2. Spargere dello zucchero di canna sulla superficie della crema, passare in forno sotto il grill per 5 minuti, fino a quando lo zucchero sarà brunito.

3. Spargere lo zucchero sulla superficie e fiammeggiare utilizzando l’apposito strumento, ruotando in continuazione per caramellare tutta la superficie.