Patate alla frizzola

patate frizzola

Quando ero piccola sentivo spesso dire, soprattutto da mio zio che le preparava in modo ineguagliabile “stasera facciamo due patate alla frizzola”. Ho sempre pensato che frizzola potesse essere il nome di una persona, crescendo ho capito che la frizzola è il termine abruzzese della padella di ferro che viene usata anche per friggere.

Le patate non vengono fritte, ma di certo bisogna cuocerle con una buona quantità di olio… è l'abilità è tutta lì, nel calibrare l'olio, e soprattutto quantità di patate rispetto alla dimensione della padella. Hanno bisogno di spazio, altrimenti si rischia di cuocerle in umido e non alla frizzola.

La base della padella deve essere coperta da uno strato sottile di olio extra vergine d'oliva, e ci vorrebbe pure qualche pezzetto di guanciale, è chiaro, le patate verranno ancor più saporite….

Si unisce uno spicchio d’aglio e quando l’olio d'oliva è caldo ma non fumante si aggiungono le patate tagliate a cubetti. Si procede a fuoco lento, le patate vanno rigirate spesso, fino ad arrivare alla cottura giusta: devono risultare croccanti all’esterno e morbide all’interno.

Si sala sul finale, aggiungendo eventualmente del pepe.

E con quelle che avanzano (se!), sempre utilizzando la frizzola,  si potrà fare una bella frittata!