Pavlova con frutta fresca

Dolce di origine australiana, chiamato così in onore della celebre ballerina russa Anna Pavlova, la base bianca doveva ricordare il tutù e la delicatezza del sapore richiamare la grazia della ballerina.

Meringa croccante fuori ma morbida dentro, panna e  frutta fresca. Un dolce che preparo spesso perché piace a tutti, e domenica scorsa a casa mai, per un insolita riunione di famiglia a Milano (capita davvero raramente) ho preparato 2 pavlovas, una con le fragoline, l’altra con una salsa di cioccolato. Contenti tutti.

Potrebbe spaventare la realizzazione della meringa, niente paura, provateci seguendo le istruzioni e preparatela per i vostri cari, apprezzeranno.

Happy cooking!!!!

Ingredienti

4 albumi

200 g di zucchero super fine

1 cucchiaino di aceto bianco

½ cucchiaio di amido di mais (maizena)

300 ml di panna

700 g di fragoline di bosco

Zucchero a velo

Procedimento

Scaldare il forno a 120°C. Foderare la teglia con carta da forno e disegnarvi un cerchio di 18cm circa.

Mettere gli albumi in una ciotola ben pulita, senza tracce di tuotlo (compromettono la montata) ed iniziare a montarli a bassa velocità, poi pian piano incrementare. Quando iniziano ad essere montati ma non sono ancora “a neve” aggiungere lo zucchero, un cucchiaio alla volta e proseguire a battere fino a quando gli albumi risulteranno ben montati e lucidi. Lo zucchero deve essere ben dissolto.

Aggiungere l’aceto e l’amido di mais e mescolare con cura, con una spatola.

Rovesciare la meringa sulla teglia, allargarla fino ai bordi disegnati, creando un avvallamento al centro e livellando i bordi esterni. Infornare, dopo 10 minuti abbassare la temperatura del forno a 100°C e cuocere per circa 2 ore. La torta dovrà risultare cotta all’esterno ma l’interno dovrà essere morbida. Lasciare freddare in forno aperto.

Montare la panna.

Coprire la meringa con la panna e decorare con la metà delle fragoline.

Frullare le fragoline rimanenti con 2-3 cucchiai di zucchero a velo per ottenere una salsa da servire con la pavlova.