Ravioli al vapore, asian style

Non ho gli occhi a mandorla e neppure scuri, non ho i capelli neri e neppure lisci, ma il mio vissuto in Asia (in primis Singapore, dove era la nostra residenza, ma con molteplici viaggi in Giappone, Cina, Vietnam, Thailandia, Indonesia…) ha lasciato un segno nella mia cucina, perché il mio vivere in Oriente è stato anche un connubio di mercati, corsi di cucina, libri, ricette, e tanti piatti assaggiati nei ristoranti e soprattutto nelle case delle mie amiche asiatiche.

Mi sono sempre sentita privilegiata quando qualche amica mi faceva partecipe delle sue tradizioni di casa, a volte mi è successo di ricevere a casa un assaggio di un particolare piatto di curry, di un tofu fatto in casa… Perché poi succede proprio questo, quando conosci dei gourmet è tanta la voglia di condividere sapori e saperi con chi parla il tuo stesso linguaggio.

Da quegli anni, la mia dispensa si è arricchita di tanti ingredienti asiatici, era inevitabile, e ogni tanto a casa mi piace preparare qualcosa di diverso, che va al di fuori del nostro consueto menù.

Ed ecco i miei ravioli, cotti al vapore (Asian Style), con ingredienti per noi comuni (tranne per lo zenzero che ormai coltivano anche in Italia e la salsa di soia, reperibile in tutti i supermercati), al posto della tradizionale salsa di pesce ho messo della colatura di Cetara, ed utilizzo le nostre bietoline al posto del tradizionale bok-choy.

A noi questo piatto leggero e sfizioso, piace davvero molto, spero possa entusiasmare anche voi.

Happy cooking!

Per l’impasto:

300 g di farina 00, setacciata

230 ml circa di acqua molto calda

Per il ripieno:

300 g di bietoline, lavate e mondate

300 g di carne di maiale macinata

½ cipolla fresca (compresa la parte verde), affettata sottilmente

2 cucchiaini di zucchero

1 cucchiaino e ½ di zenzero fresco grattugiato

1 cucchiaino e ½ di sherry

1 cucchiaino di salsa di soia

2 cucchiaini di olio di sesamo

1 uovo, leggermente battuto

½ cucchiaio di Colatura di alici (oppure 1 cucchiaino di pasta di acciughe)

1 cucchiaio di amido di mais

Pepe bianco

Per la salsa d’accompagnamento:

2 cucchiai di salsa di soia

1 cucchiaio e ½ di aceto di riso

1 cucchiaio di olio piccante

1 cucchiaio di cipolla fresca (solo parte verde)

60 ml di brodo di pollo

Per il ripieno: sbollentare per pochi minuti le verdure in acqua bollente e salata. Sminuzzarle ed unirle a tutti agli ingredienti del ripieno. Lasciare riposare per 1 ora in frigorifero.

Preparare l’involucro: mettere la farina setacciata in una ciotola, versare pian piano l’acqua bollente e mescolare con un cucchiaio di legno. Amalgamare e poi trasferire su un piano di lavoro infarinato, lavorare per 3-4 minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso. Coprire l’impasto e lasciarlo riposare 30 minuti.

Per la salsa riunire gli ingredienti in una ciotolina e lasciare riposare per 30 minuti.

Stendere la pasta e ricavarne dei dischi. Tenere coperta la pasta per evitare che si asciughi troppo. Confezionare dei ravioli mettendo al centro di ogni disco un cucchiaio di ripieno; bagnare, se necessario, con dell’acqua i bordi, chiudere unendo e arricciando i bordi.

Cuocere i ravioli al vapore e servirli con la salsa preparata.