Zuppa pavese

zuppa pavese

Questa è una ricetta dedicata alle mie amiche che tornano a casa trafelate dopo una giornata intera passata fuori casa tra lavoro- figli-casa-spesa…e che il giorno prima (ahimè) non si sono organizzate per la cena.

Dedicata a chi come me spesso deve preparare un’alternativa alla minestra di verdure perché ho un figlio che non la gradisce.

Dedicata a chi apre il frigorifero con la convinzione di avere qualcosa d’avanzo e…sconfortato, non sa cosa preparare per cena…e chiamerebbe volentieri un pronto pizza…

A tutti coloro che ho elencato e a coloro che stasera hanno bisogno di un’idea veloce… ecco la ricetta che un tempo, come narra il racconto, una contadina pavese preparò per Francesco I quando nel vano tentativo di conquistare Pavia, dopo aver combattuto contro l’esercito di Carlo V, stremato, trovò rifugio in una locanda fuori città.

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

4 fette di pane casereccio

80 grammi di burro

4 uova freschissime

4 cucchiai di Grana Padano grattugiato

1,4 L di brodo di carne (non di dado, piuttosto quello express!)

Procedimento

Scaldare il brodo.

In una padella scaldare il burro e friggervi le fette di pane divise a metà, facendole rosolare leggermente da ambedue le parti: devono risultare croccanti esternamente e morbide all'interno. Adagiare in ogni fondina due fettine di pane.

Rompere le uova, una alla volta, ed adagiarle sulle fettine di pane spolverizzare con abbondante Grana grattugiato, quindi versare il brodo bollente ai lati della fondina. Servire subito.