Torta al limone con semi di papavero

Torta al limone con semi di papavero

Ecco un dolce da colazione o da tè del pomeriggio che si trasforma in un dessert da fine pasto se unito ad un guazzetto di fragole (o frutta mista) ed un cucchiaio di panna montata (o yogurt greco).
E' di facile realizzazione, l'ho preparato subito al ritorno dal fine settimana abruzzese dove ho fatto incetta di limoni di cui mi fa dono ogni volta la mia amica Mimma. Prediligo i limoni non trattati, e ve ne consiglio vivamente l'uso. Non è detto che i limoni biologici non vengano poi trattati. Parlo della cera che viene messa sugli agrumi per evitare che si rovinino facilmente. Quella cera non fa di certo bene al nostro organismo. Così quando, come oggi, ho limoni (non trattati) in abbondanza grattugio la scorza, la unisco a poco zucchero (che aiuta a far sprigionare tutte le essenze aromatiche) e la conservo in un barattolino in freezer. Il succo lo uso per delle granite, e le foglie che sono ottime per avvolgere il pesce cotto alla griglia o delle polpettine di carne, o per profumare un arrosto le conservo in freezer.

Happy Cooking!

Ingredienti

220 g di farina
10 g di lievito in polvere
3 uova grandi
180 g di zucchero
80 ml di succo di limone
la scorza grattugiata di 1 limone piccolo
180 ml di olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaio di semi di papavero
1 pizzico di sale
burro per lo stampo

Procedimento

Scaldare il forno a 180°C.
Battere le uova con lo zucchero con uno sbattitore elettrico fino a quando si formerà un composto ben gonfio e spumoso.
Battere in una ciotola l’olio con il succo di limone, aggiungerlo alle uova, alternandolo alla farina setacciata con il lievito. Completare con i semi di papavero, la scorza di limone, ed un pizzico di sale.
Trasferire il composto in uno stampo da plum cake imburrato ed infornare. Cuocere per circa 40 minuti.