Biete (bietole) e fagioli

L'alimentazione dei nostri nonni, per lo meno nell'area mediterranea, si è sempre basata su legumi, cereali, vegetali. Poche proteine animali, condimento preferenziale l'olio d'oliva, i dolci soltanto nei giorni di festa. Porzioni ridotte, e vita cadenzata da ritmi poco frenetici.

E' per questo che nella mia cucina, soprattutto d'inverno, ci sono sempre piatti come questi. fanno parte del mio ‘corredo culinario’.

Biete (bietole, coste) e fagioli, per me è un masterpiece. L'ho portato ovunque con me, quando vivevo a Singapore, non trovando le nostre biete le sostituivo con verdure cinesi dal sapore molto simile (baby bok choy), ed era un piatto che insegnavo spesso e piaceva da pazzi alle mie allieve, in particolare alle signore indiane, spesso vegetariane.

Le bietole che trovo a Milano sono un po’ diverse, hanno la parte costoluta molto più estesa e dura rispetto a quelle che si trovano in Abruzzo, ma, più o meno, ci siamo. I fagioli in tal caso sono borlotti, che stanno molto bene con una verdura piuttosto ‘piatta’. Dico borlotti perché si trovano facilmente, ma l'Italia è il paese della biodiversità e vi invito, come sempre, a cercare specialità locali. Io ultimamente ho provato un borlotto rosso (San Michele) molto buono. 

Il sugo, preparato con conserva di pomodori pelati, deve essere piccante.  E se non trovate il peperone secco, utilizzate una falda di peperone fresco, sta proprio bene insieme al resto.

E' un piatto accompagnato da buon pane casereccio tostato - appena caldo gli date una strusciata di aglio (buono) e un filo d’olio... - diventa unico per la sua ineguagliabile bontà… Eh sì, questa è la cucina che prediligo!

Happy cooking!

Ingredienti

1 Kg di bietole

500 g di fagioli borlotti cotti (200 g circa secchi)

3 spicchi d’aglio

1 peperone dolce secco

400 g di pomodori pelati

Peperoncino piccante

Olio extra verdine d’oliva

Sale

Procedimento

Mondare la bietola, eliminando le parti fibrose, tagliarla a pezzi.

Portare a bollore abbondante acqua, salarla, cuocervi la verdura per 5 minuti. Scolare conservando 1 tazza di acqua di cottura.

In una padella sufficientemente larga scaldare 4-5 cucchiai di olio, unire l’aglio ed il peperone secco frantumato e del peperoncino piccante.

Aggiungere i pomodori sminuzzati, mescolare, dopo 5 minuti aggiungere la verdura lessa. Unire anche del liquido di cottura e fare cuocere insieme per 5 minuti, aggiungere i fagioli con del loro liquido di cottura.

Mescolare delicatamente, far cuocere per una decina di minuti.

Servire con pane tostato e uno, eventualmente insaporito con aglio.