Minestra di riso con zucca e castagne

Quest’anno abbiamo deciso di trascorrere in Abruzzo le vacanze di Carnevale, siamo stati a Roccaraso, e devo dirvi che è stato davvero molto piacevole tornare a sciare dopo tanti anni in quelli che sono stati, dai miei primi giorni di vita, i ‘miei’ monti. Mamma mi racconta che l'estate in cui sono nata era stata particolarmente calda e allora decisero di trascorrere un pò di tempo a Rivisondoli, paese limitrofo a Roccaraso, per trovare conforto e refrigerio.

D'inverno, poi, bisognava 'cambiare aria' e noi andavamo sempre a Rivisondoli.

Poi nel tempo, cresciuti, c'era in noi il desiderio delle Dolomiti, di montagne diverse, di comprensori sciistici più importanti, e così non ero più tornata in zona, se non per una sciata mattina-sera poichè la cosa bella dell'Abruzzo è che dal mare, in poco più di un'ora sei su una pista da sci! Concedetemi questo spazio di promozione, in fondo se non ve ne parlo sarebbe un grave torto ad una terra che ha tante potenzialità, che merita un passaggio e anche più. E voi che leggete queste pagine e che siete appassionati gourmet... non potete perdervi qualche sosta golosa da quelle parti! E porprio perchè si mangia davvero bene, ci siamo concessi qualche stravizio in più, la pizza-pane con la scamorza l’ha fatta da padrone nelle pause pranzo… per poi concludere venerdì con una splendida cena da Niko Romito (ristorante stellato il Reale di Castel di Sangro, luogo davvero speciale), che ci ha deliziati con dei piatti superlativi.

Prima di ripartire per Milano, il rituale pranzo della domenica dalla zia che ci ha preparato una buona chitarra al pomodoro semplice e un arrosto di maiale davvero squisito, profumatissimo, cotto lentamente... Dunque, stamattina la prima cosa che ho fatto è stata uscire per andare al mercato e far rifornimento di verdure, frutta e poco più.

Avevo delle castagne secche da consumare e così ho preso della zucca, ho unito anche qualche pugnetto di riso ed ecco una buona minestra per questo lunedì, che di solito per me è il giorno delle minestre, delle verdure e niente carne. 

Il piatto può essere comodamente preparato in pentola a pressione, per accelerare i tempi e sempre per accorciare i tempi, la cipolla è cotta nel microonde come per il soffritto express.

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

200 g di Castagne secche, ammollate, cotte

150 g di Riso

800 g di Zucca tipo mantovana

1 L di Brodo vegetale

Qualche foglia di Salvia

2 cucchiai di cipolla tritata finemente

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Pepe

Procedimento

Scaldare il brodo vegetale.

In una casseruola unire 2 cucchiai di olio di cipolla (preparata scaldando per 1 minuto in microonde la cipolla messa in un barattolo di vetro, senza coperchio, coperta con olio extra vergine d’oliva) insieme al riso. Dopo un minuto unire la zucca, mondata, tagliata a pezzi. Mescolare, unire anche le castagne.

Versare il brodo vegetale caldo, cuocere la minestra per 15 minuti circa (10 minuti se si utilizza la pentola a pressione).

Salare, se necessario, e pepare. Completare con qualche foglia di salvia. Fare riposare per 5 minuti e servire.