Reginette con la pizzaiola

Ci sono quei piatti che assapori da bambino, ti restano impressi, entrano a far parte del tuo dna, te li porti dietro come parte integrante di te stesso...

Più volte ho parlato su queste pagine del mio primogenito che, oggi lo non si direbbe, ma da piccolo mi ha fatto un po’ tribolare con il cibo. Non assaggiava niente di tutto ciò che avesse colore. Mangiava solo pietanze bianche.

La pasta al pomodoro fu una gran conquista intorno ai 4-5 anni, così come la pizza al pomodoro, la margherita…

Pian piano arrivammo alla pasta con le polpettine, di cui ancora oggi va matto, poi la pasta con la carne sbriciolata (nient’altro che la pasta con un ragù tipo bolognese  ma molto, molto leggero), oppure quella "con il pesce che non c'è". Di tutto pur di mettere in un piatto più elementi nutritivi, e la pasta con la pizzaiola fu uno di quelli che entrò a far parte dei super-favoriti.

Mi ero detta: “se la classica fettina con pomodoro e origano di solito piace tanto perché ricorda il sapore della pizza, perché non provare a condirci la pasta?”

Tagliai la carne molto sottilmente, ci preparai molta salsa senza neppure utilizzare il pomodoro a pezzetti perché ai tempi non era ancora ben accetto… e ci condii la pasta.

Fu un successone!

Ne mangiò tanta, sporcandosi anche la faccia, come di solito non accadeva mai, finì il suo bel piatto e mi guardò soddisfatto, e gliene diedi ancora un po’.

Ancora oggi, se voglio preparargli un piatto per farlo contento, faccio proprio questo. Lo vedo che per lui è come tornare piccoli, rivedere un grande amore, quello che non si dimentica mai e che desta sempre in noi grande emozione…

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

350 g di pasta (reginette)

350 g di polpa di vitellone, tagliata sottilmente e poi a striscioline

2 spicchi d’aglio

300 g di passata di pomodoro

Origano

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Pepe

Grana grattugiato

Procedimento

Portare ad ebollizione l’acqua per la cottura della pasta.

In una padella soffriggere gli spicchi d’aglio schiacciati, togliere l’aglio, cuocervi la carne velocemente, a fiamma alta, unire il pomodoro, cuocere per pochi minuti, salare e pepare, unire abbondante origano, diluire eventualmente con un po’ d’acqua di cottura della pasta.

Unirvi la pasta cotta al dente e scolata, fare insaporire, cospargere con del grana grattugiato e servire.