Pancakes con sciroppo d'acero e frutta fresca

Da quando abbiamo vissuto in America i pancakes sono entrati a far parte della nostra prima colazione. Non li preparo di certo tutti i giorni, ma almeno una volta alla settimana mi giunge la richiesta dai ragazzi, soprattutto se in casa è arrivato (dall'altro continente) uno sciroppo d'acero particolarmente buono.

Tutto sommato sono facili e veloci da fare, ed ormai li preparo come si suol dire "a occhi chiusi" senza misurare gli ingredienti perché so già quanta farina aggiungere. Facili si,  ma ci sono degli accorgimenti da tener presente. Prima di tutto, la consistenza del composto: se è troppo liquido vengono fuori dei pancakes sottili che sembrano piuttosto delle crepes rigonfie, al contrario, se troppo consistente i pancakes risulteranno pesanti e molto umidi all’interno. La padella (meglio se antiaderente) deve essere ben calda, ma non rovente, altrimenti si cuociono troppo in fretta, formano una crosta spessa ed il calore non penetra all’interno e quindi risultano indigesti.

Ah, dimenticavo, un'ultima raccomandazione ma davvero importante: quando unite le “polveri”(farina, zucchero ecc)  con i liquidi cercate non lavorare a lungo il composto, altrimenti i pancakes risulteranno gommosi.

Altra cosa importante è portarli a tavola e gustarli appena pronti, infatti nei tipici locali degli States (uno per tutti il famoso Lalo di New York - ricordate il film “C’è posta per te”? - dove vado sempre quando sono nella grande mela!) ve li cucinano all’istante. E sapete come faccio quando invito per un brunch domenicale e voglio prepararli in anticipo? Una volta cotti e intiepiditi sulla griglia li avvolgo in un canovaccio da cucina, che sia ben pulito e non profumi di detersivo (meglio tenere sempre in cucina degli strofinacci lavati e poi fatti bollire) e li tengo in forno caldo a 100°C, avvolti nello strofinaccio per evitare che si secchino.

Happy cooking!

Ingredienti

280 g di farina

60 g di zucchero

1 cucchiaino di lievito in polvere

1 cucchiaino di bicarbonato di soda

360 ml di latte fermentato (sostituibile con 2/3 di yogurt e 1/3 di latte)

120 ml di latte

2 uova, separate

60 g di burro, sciolto

sale

olio per ungere la padella

Sciroppo d’acero (quello vero!)

Frutta fresca


Procedimento

In una ciotola setacciare farina con zucchero, lievito, bicarbonato. In un'altra ciotola mescolare il latte fermentato insieme al latte e gli albumi e quindi il burro sciolto mescolato con i tuorli in una coppetta.

Versare gli ingredienti liquidi nella farina e mescolare con un cucchiaio di legno.

Scaldare una padella antiaderente ungerla con un pezzetto di carta assorbente intinta nell’olio. Per provare se la padella è pronta fare cadere delle goccine d’acqua, se schizzano subito allora è ora di cuocere i pancakes: prendere una cucchiaiata di composto. Quando in superficie affioreranno le bollicine, allora è ora di girare il pancake e farlo cuocere anche dall’altra parte.

Trasferire i pancakes pronti su una griglia e servirli subito con sciroppo d’acero e frutta fresca.