Arrosto di agnello cotto nel fieno

Sì, avete capito bene, cotto nel fieno.  E preferibilmente un fieno di montagna, d’altura, quello raccolto d’estate e che d’inverno viene portato a valle e serbato con cura poiché sarà il foraggio per il bestiame durante i mesi freddi.

Non è l’unico uso di questo prezioso bene della montagna: da sempre trova impiego nella cura del corpo, in virtù delle sue preziose proprietà (è anti infiammatorio, antidolorifico, disintossicante), con esso si preparano diversi prodotti di bellezza. In cucina lo si può utilizzare per affinare i formaggi, per preparare zuppe, infusi, ed infine, per cucinare la carne, la qual cosa è tradizione antica in Val D’Aosta ed alcune valli piemontesi.

Da questa tradizione ho tratto spunto per cuocere l’agnello pasquale.

S’intuisce che sia preferibile utilizzare un fieno di provenienza certa, raccolto in prati non concimati, più è profumato, più saranno intensi gli aromi rilasciati in cottura.

Se siete nella possibilità di procurarvi tale prelibatezza, provate a fare questa ricetta, vedrete, assaggerete qualcosa di unico!

Happy cooking!

 

Ingredienti

1 cosciotto di agnello

fieno

1 testa di aglio

200 ml di vino bianco

timo fresco

rosmarino

olio extra vergine d0ì’oliva

sale

pepe

 

1 carota

1 costa di sedano

1 cipolla

 

Procedimento

Privare il cosciotto dell’osso, con questo preparare un fondo di cottura cuocendolo con carota, sedano, cipolla tagliati a pezzi ed 1 litro di acqua.

Fare sobbollire per 40 minuti e tenere da parte.

Una volta aperto a libro il cosciotto, condirlo con sale, pepe, 3-4 rametti di timo,, del rosmarino, quindi arrotolare, legarlo bene con dello spago da cucina.

Rosolare il cosciotto di agnello in una casseruola con un fio d’olio

Aggiungere la testa d’aglio, un rametto di rosmarino e sfumare con il vino. Fare evaporare e cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti.

Intanto scaldare il forno a 120°C.

Appoggiare la carne su un foglio di carta forno, cospargere con dell’altro timo, unire la testa d’aglio, coprire con il fieno la carne e chiudere nel foglio di carta forno.

Cuocere in forno per almeno 2 ore e mezza.

A fine cottura l’agnello deve risultare rosato.

 

Per la salsa: al fondo rimasto nella casseruola unire il brodo di carne leggero e fare ridurre fino a consistenza desiderata.

 

Togliere il fieno dall’agnello, affettarlo, servirlo con la sua salsa.