Arrosto di maiale con succo d'uva

E’ l’arrosto giusto per questa stagione. Quanta bella uva sui banchi dei mercati! Che bello vedere nelle nostre campagne filari e capanneti pieni di grappoli d’uva, uno spettacolo della natura!

Se d’inverno spesso utilizziamo il vino corposo per un brasato o uno stracotto, adesso possiamo utilizzare il primo mosto d’uva per un arrosto di tutto rispetto. Ed io lo faccio spesso con il Montepulciano d’Abruzzo, ma se non trovo uva da vino lo faccio con quella da tavola. E’ un arrosto particolare perché il succo d’uva gli conferisce una nota aromatica piacevolissima, dolce, smorzata poi dalla senape. Non uso nemmeno aglio, cipolla o erbe aromatiche, è buono così, ma se non potete farne a meno, un pezzetto d’aglio ci sta bene, così come un po’ di rosmarino.

Lo servo con fichi glassati (senza gorgonzola) ed un buon purè tradizionale o allo zenzero.

Sono certa che quest’arrosto entrerà di buon grado nei menu di casa vostra!

Happy cooking!

Ingredienti

Per 8-10 persone

1.2 kg di lonza di maiale

1.3 Kg di uva nera

Olio extra vergine d'oliva

Senape

Sale

Procedmento

Lavare bene l’uva. Premere bene i chicchi d’uva per estrarne il succo (o passarli per breve tempo nel robot da cucina). Tenere i chicchi in una ciotola insieme alle bucce per almeno 4 ore: dal tempo di permanenza delle bucce dipenderà il colore del succo.

Filtrare e tenere da parte.

Legare la carne. Salarla e peparla.

Rosolarla in una padella con poco olio extra vergine d'oliva, versare il succo d’uva, coprire e proseguire la cottura a fiamma bassa per circa 45-50 minuti.

Togliere la carne dal recipiente di cottura e disporla su una gratella, coprirla con foglio d’alluminio.

Intanto fare ridurre il fondo di cottura ed aggiungere un cucchiaio di senape. Mescolare con una frusta.

Affettare la carne, disporla nel piatto. Nappare con la salsa.