Cannelloni di scrippelle con carne

Oggi è il compleanno di Niccolò, compie ben 14 anni, e per lui, dal palato incredibile, che si accorge di tutto, riconosce erbe e spezie sin da quando era piccolo, riesce a capire se il pomodoro che ho usato per la salsa è quello di mamma o di zia… bisognava preparare qualcosa di semplice ma fatto davvero molto bene. 

Sapendo che oggi pomeriggio avrebbe avuto l’allenamento di calcio ho preferito fargli questi cannelloni, in una versione alleggerita rispetta a quella tradizionale teramana: sono farciti con un ragù (leggero) di carne, scamorza e parmigiano. Le scrippelle (uso ovviamente il termine teramano che si riferisce a delle crepes sottilissime e delicatissime) sono fatte con acqua e non con il latte. I cannelloni, una volta confezionati, li ho irrorati con del brodo di pollo (ho usato solo il petto cos' da non doverlo anche sgrassare).

Il risultato? Un piatto leggero e davvero gustoso. Ha avuto la provazione di Niccolò, è tutto dire.

Happy cooking!

Ingredienti

Per le srippelle:

3 uova

100 gr. di farina

250 ml di acqua

Per il ripieno:

un cucchiaio di battuto di carota, cipolla, sedano

300 g di carne macinata di vitellone

40 ml vino bianco

250 ml Passata di pomodoro

1 uovo

100 g Parmigiano grattugiato

250 g di scamorza bianca, tagliata a cubetti

250 ml brodo leggero di pollo

Olio extra vergine d'oliva

Sale

Preparazione

Battere le uova in una terrina, unire la farina e poi poco alla volta l’acqua. Salare, aggiungere mezzo cucchiaio di olio, lasciare riposare per mezz’ora.

Intanto preparare il ripieno:

In una casseruola, scaldare 2 cucchiai di olio con un cucchiaio di acqua ed il battuto. Far cuocer bene a fiamma bassa. Aggiungere la carne macinata. Schiacciare con un cucchiaio di legno. Quando la carne sarà perfettamente sbriciolata e cotta, sfumare con il vino e lasciare evaporare. Aggiungere la passata di pomodoro, abbassare la fiamma e far cuocere lentamente per circa 30 minuti, fino a quando la salsa si sarà addensata.  Lasciare raffreddare.

Unire l'uovo leggermente battuto, la scamorza, la metà del Parmigiano.

Riscaldare una padella da crepes e ungerla con un po’ di carta da cucina imbevuta di olio.

Prendere un mestolo di impasto e svuotarlo nella padella ben calda. Stenderlo uniformemente creando uno strato molto sottile, eliminare l’eccesso.

Quando i bordi della crepe tenderanno a staccarsi, girarla e far cuocere qaulche secondo anche dall’altra parte.

Scaldare il forno a 180°C.

Imburrare una pirofila da forno. Farcire ogni singola scrippella con un poco di composto, richiuderla a mo’ di cannellone e adagiarli sulla pirofila uno accanto all’altro.

Irrorare i cannelloni con il brodo. Spolverare con Parmigiano grattugiato. Coprire con un foglio d’alluminio. E cuocere in forno coperto per la prima mezz’ora, poi alzare la temperatura a 200C. Togliere il foglio d’alluminio. Proseguire la cottura fino a che il brodo sarà quasi del tutto ritirato e si sarà formata una crosticina dorata. Lasciare riposare qualche minuto prima di servire.