Chicche di grano saraceno con radicchio e gorgonzola

Spesso ci lamentiamo della nostra Italia, e se pensiamo a tutto quello che non va, abbiamo anche le nostre ragioni, Ma per alcune cose l'Italia è e continuerà ad essere un posto magnifico, da Nord a Sud, isole comprese, abbiamo un territorio dalle bellezze mozzafiato, In poco tempo si raggiungono i monti, ed il giorno dopo possiamo essere al mare, oppure sulle sponde di un lago... Per non parlare delle magnifiche opere d'arte che possiamo ammirare ovunque, non solo nelle grandi città. E cosa dire del nostro patrimonio gastronomico? Ogni angolo della nostra terra ha qualcosa di diverso... E' la riflessione che mi giunge spontanea dopo una giornata trascorsa in Valtellina che è a poca distanza da Milano, che mi ha davvero rigenerato.

 Sono tornata a casa con formaggi locali strepitosi ed un sacchetto di farina di grano saraceno,  privo di glutine, coltivato soprattutto nelle regioni montane. L'aggettivo evoca la provenienza asiatica, infatti  il suo arrivo in Italia è avvenuto proprio grazie ai saraceni. E’ un grano dall’alto potere nutritivo per la presenza di aminoacidi essenziali e per le preziose proteine che contiene. 

In Valtellina ci preparano i famosi pizzoccheri, la polenta taragna… gli sciatt... slurp! Ho preferito  preparare degli gnocchi ed essendo ancora periodo di radicchio, ben venga questa combinazine per un piatto davvero molto buono.

Happy cooking!

Ingredienti:

1 kg di patate

120-150 g di farina di grano saraceno

Farina 00

2 cespi di radicchio di Chioggia

200 g di gorgonzola

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Pepe

Salvia fresca

Procedimento:

Lavare le patate, metterle in pentola e coprirle con acqua fredda, portare a bollore, abbassare la fiamma e fare cuocere per circa 40 minuti (dipende dalla dimensione delle patate).

Pelarle e passarle al passapatate.

Disporle su un piano di lavoro, allargarle e farle intiepidire. Impastarle con la farina di grano saraceno, ed un pizzico di sale, fino ad ottenere un impasto morbido, non appiccicoso.

Dividere l’impasto in più pezzi. Allungare ogni pezzo e tagliarlo ad intervalli di 2 cm. Infarinali con la farina 00 e disporli su un vassoio infarinato.

Lavare e tagliare a scriscioline il radicchio (utilizzando un coltello seghettato).

In una padella larga, antiaderente, scaldare 2-3 cucchiai di olio e cuocervi il radicchio, facendolo appassire, salando a sufficienza.

Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata.

Scolarli e condirli con il radicchio. Completare con il gorgonzola tagliato a pezzetti e qualche fogliolina di salvia fresca.