Crostata al limone con salsa di lamponi

Crostata Limone Salsa Lamponi.jpg

Ogni tanto “rispolvero” qualche ricetta fatta in tempi piuttosto lontani. Ricordo bene la prima volta che ho fatto questa crostata, abitavo a New York, in una casa che a me piaceva molto, ma, come nella maggior parte degli appartamenti di Manhattan, la cucina era davvero piccola.

Devo dire che avevo organizzato al meglio anche quello spazio così ridotto, ero riuscita a farci entrare quasi tute le mie attrezzature che già in quegli anni erano numerose…

Il trasloco era stato completato da pochi giorni, ma c’erano ancora scatoloni da sistemare… e mio marito aveva pensato bene di invitare dei colleghi in visita a New York… Faccio il possibile per sistemare tutto, pianifico il menu, piatti semplici, da preparare in anticipo, e come dolce (spesso è quello che si ricorda più delle altre pietanze, no?) pensai a qualcosa di fresco, con la frutta.

Avrei voluto preparare un dolce al cucchiaio (di solito a fine pasto è preferibile) ma sapevo che con questa crostata – con la sua frolla alle mandorle- avrei fatto la felicità di uno degli ospiti, in più la crema, servita da sola, sarebbe stata perfetta per un altro ospite, intollerante al glutine.

La crostata piacque molto, moltissimo, e uno degli ospiti, per farmi un complimento, mi disse che un dolce così lo avrebbe comprato volentieri tutte le domeniche in pasticceria....

Happy cooking!

Ingredienti

Per la pasta frolla alle mandorle:

140 g di burro morbido

80 g di zucchero a velo

40 g di farina di mandorle

1 cucchiaino di vaniglia

Un pizzico di sale

1 uovo

200 g di farina 00, setacciata

 

Per la crema al limone:

90 g di zucchero

La buccia di 1 limone, grattugiata

90 ml di succo di limone

100 g di burro a temperatura ambiente

2 uova

 

Salsa di lamponi:

350 g di lamponi

½  cucchiaio di maizena

50 di zucchero

 

Procedimento

Per la frolla alle mandorle

Montare il burro in una ciotola, utilizzando le fruste, aggiungendo lo zucchero a velo, poi unire via via le mandorle, la vaniglia, il sale, e l’uovo, amalgamando con cura.

Con un cucchiaio di legno unire la farina, poca alla volta, trasferire su un piano di lavoro ed impastare velocemente. Avvolgere il panetto formato nella pellicola alimentare e far riposare in frigorifero per almeno 4 ore. Trascorso questo tempo, stendere la pasta su un piano infarinato e trasferirlo nella forma dacrostata, precedentemente imburrata.

Cuocere “in bianco” in forno caldo a 180ºC per circa 20 minuti.

Per la crema al limone

Riempire una casseruola con acqua (non dovrà toccare la bastardella).Mettere sul fuoco. Nella bastardella unire lo zucchero e la scorza di limone e mescolare bene in modo che lo zucchero assorba il profumo del limone. Aggiungere le uova e con una frusta iniziare a montare il composto. Mettere la bastardella sull’acqua bollente e, sempre battendo con la frusta, montare le uova. Aggiungere il succo di limone e proseguire la cottura sempre battendo.

Cuocere la crema fino a quando inizia ad ispessirsi (La temperatura non deve superare gli 80°C). Togliere dal fuoco e fare raffreddare. Passare al setaccio la crema, metterla in frullatore ed azionare la macchina, aggiungere quindi il burro poco alla volta. La crema risulterà lucida e lucida.

Trasferire la crema nel contenitore di pasta e livellare con una spatola. Riporre in frigo fino al momento dell’uso.

 

Per la salsa di lamponi

Lavare e frullarle i lamponi, quindi passarle attraverso un setaccio. Dovranno risultare circa 250 ml di succo circa. Mettere in una casseruola la maizena ed aggiungere qualche cucchiaiata di succo in modo da scioglierla. Poi aggiungere il resto del succo. Aggiungere lo zucchero e cuocere portando a bollore. Spegnere il fuoco, versare sulla crema o servire a parte.