Crostata con confettura di frutta, un classico

Questa ve la devo raccontare. Niccolò, il piccolo (si fa per dire) gourmet di casa, ha una predilezione per i dolci burrosi. Quando arriviamo in Abruzzo, chiede alla nonna Lucia (friulana) di preparargli la crostata, “ma quella col burro”, rimarcando il fatto che a lui piacciono poco i dolci abruzzesi “perché qui usano solo l’olio”.

La nonna non vede l’ora di esaudire il desiderio del nipote, e la crostata della nonnaè arrivata in casa pochi giorni fa ed è durata poche ore.

Due giorni dopo, Niccolò viene in cucina mentre io preparavo tutt’altro. E’ insieme al cugino, Nicola (mio nipote, gran passione per i dolci), m’implorano di insegnare loro come fare una buona crostata, ma quella con il burro (“non quella che fai tu, con l’olio”, tanto per ribadire il concetto).

Ci mettiamo all’opera, preparo due basi frolle, utilizzando un robot da cucina così rendo più facile per loro l’operazione,  e uso metodi diversi: una frolla tradizionale, l’altra con burro lavorato con lo zucchero prima dell’aggiunta degli altri ingredienti. Facciamo riposare l’impasto, prepariamo le crostate, loro le assaggiano quando erano bollenti, tant’era la voglia di provarle subito.

Contenti, soddisfatti, Niccolò conclude “adesso ho imparato a fare la crostata, la prossima volta che parti la faccio io, ma con le confetture di Paola (Calciolari- Le Tamerici)!”. Da buona madre, aggiungo “ma poi metti anche a posto la cucina!”

Happy cooking!

Ingredienti

100 g di burro

200 g di farina 00 setacciata

100 g di zucchero

2 tuorli grandi

la scorza grattugiata di mezzo limone

Sale

150 g di confettura a piacere

Procedimento

Metodo 1

Mettere nel robot il burro tagliato a pezzetti, con la farina. Non occorre che il burro sia a temperatura ambiente se si fa la pasta con il robot.

Azionare il robot e lavorare i due ingredienti fino a quando si formerà una granella sabbiosa. Con la macchina in moto aggiungere un pizzico di sale, la scorza grattugiata di limone, i tuorli, lo zucchero.

Quando gli ingredienti saranno uniti formando una palla, spegnare e trasferire l’impasto sul piano di lavoro. Avvolgerlo nella pellicola alimentare, fare raffreddare in frigorifero per 1 ora.

Metodo 2

Mettere nel robot il burro con lo zucchero. Azionare la macchina e lavorarlo fino a vederli ben montati.

Unire i tuorli, uno alla volta, la scorza di limone, infine la farina ed il sale.

Procedere come sopra.

Scaldare il forno a 180°C.

Stendere la pasta frolla su un piano leggermente infarinato, oppure mettere l’impasto tra due fogli di carta forno.

Con ¾ dell’impasto foderare uno stampo da crostate di 22 cm opportunamente imburrato.

Fare aderire bene alle pareti.

Distribuirvi la confettura. 

Con la pasta frolla rimanente formare delle striscioline e disporle incrociate sulla crostata.

Cuocere in forno per 25 minuti circa.