Crostata di semolino con amarene

Ho aperto il primo barattolo di amarene preparate a giugno e tenute al sole per 40 giorni. Buonissime! Ne vado letteralmente pazza e non possono mai mancare nella mia dispensa.

Qualche amarena sullo zabaione o sulla crema pasticcera o nella creme brulè... e il dolce da semplice diventa sontuoso. I miei ventagli gelato con panna e amarene sbalordiscono sempre le mie amiche per sapore e soprattutto per facilità.

Questa è una crostata che sa di tempi lontani, quando il semolino era usatissimo dalle nostre nonne e mamme, parlo degli anni ‘70, quando imperversava lo sformato con le polpettine e la domenica spesso c’erano spesso gli gnocchi alla romana. Se ti sentivi poco bene il semolino era nella minestrina oppure nella crema dolce, una sorta di budino di cui noi piccoli eravamo molto golosi.

E' proprio ripensando a quella crema che nasce questa crostata, con l’aggiunta delle mie amarene. L'avevo preparata la prima volta per il ricevimento del Battesimo di Lele. Abitavamo a Singapore, ma di certo le mie amarene non potevano mancare e le facevo viaggiare con chiunque veniva a trovarci…

Happy cooking!

Ingredienti

Per la pasta frolla

180 g di burro

150 g di zucchero

320 g di farina

3 tuorli

La scorza grattugiata di 1 arancia

Sale

Per il ripieno

500 ml di latte

100 ml di panna

80 g di semolino

70 g di zucchero

5 tuorli

Liquore all’arancia

200 g di confettura di amarene

150 g di Amarene sciroppate (o sotto spirito)

Procedimento

Preparare la pasta frolla lavorando il burro morbido con lo zucchero in un robot da cucina (o con le fruste elettriche). Unire i tuorli, uno alla volta. Aggiungere la scorza di arancia ed infine la farina, setacciata ed un pizzico di sale. Trasferire sul piano di lavoro, lavorare brevemente e coprire con pellicola per alimenti.

Riporre in frigorifero per almeno 1 ora.

Preparare il ripieno: portare ad ebollizione il latte con la panna e lo zucchero. Versare a pioggia il semolino. Cuocere mescolando continuamente per 10 minuti.

Fuori dal fuoco unire i tuorli, mescolando bene, e 2 cucchiai di liquore all’arancia.

Scaldare il forno a 180°C.

Stendere la pasta e foderarci uno stampo a cerniera da 24 cm, imburrato e infarinato.

Bucherellarlo con i rebbi di una forchetta.

Alla base disporre la confettura di amarene, aggiungere la metà delle sciroppate, scolate. Versarvi la polentina, cuocere in forno per 40-45 minuti.

Fare raffreddare, decorare con le amarene tenute da parte.