Crostata integrale con ricotta e frutta fresca

Mi è sempre piaciuta - moltissimo!!! -  la crostata di frutta. Guscio di frolla, crema pasticciera e tanta frutta fresca, lucidata con un po' di gelatina. Per questo, provai a farla in occasione di una cena tra amici,  quando ero all’università. In cucina me la cavavo bene, ma con la pasta frolla non mi ero mai cimentata fino ad allora, e quella prima volta mi ritrovati con tante briciole tra le mani, in poche parole, “impazzi”. Sicuramente la lavorai troppo, l’impasto era diventato caldo e quindi, si sgretolava. Ai tempi non c’era Internet che con un tutorial mi avrebbe edotto sul da farsi! Feci invece un giro di telefonate tra mamma, nonna, zia. Sarebbe stato molto più semplice vedere un video e capire i “trucchi” piuttosto che sentirsi dire frasi come “la farina che prende” (ma che voleva dire???) oppure “la pasta deve essere morbida” (morbida quanto?) e poi il “regolati tu”. Caparbiamente feci e rifeci la pasta frolla fino a quando non venne come doveva essere. E le crostate con la frutta divennero uno dei miei pezzi forti.

Di anni ne sono passati tanti, più di 30 per l’esattezza, e la crostata con la frutta mi piace ancora parecchio, ma la preferisco meno dolce, più leggera e con un gusto più rustico, più healthy, se vogliamo usare un termine molto in voga, sicuramente più leggera, molto più adatta alla stagione estiva. La frolla è a base di farine miste, mandorle e germe di grano e la crema non è altro che ricotta fresca, passata al setaccio, condita con della scorza di limone e miele. Ottima con i frutti di bosco, con le fragole, con le pesche, o con le albicocche. Io questa volta l’ho voluta preparare con un ottimo mango, maturo al punto giusto, delizioso. 

Happy cooking!

Ingredienti

200 g di farina integrale di cerali misti (farro, frumento, avena, orzo) 

80 g di mandorle non pelate, tritate finemente

20 g di germe di grano

1 cucchiaino di lievito per dolci (non vanigliato)

100 g di burro

80 g di zucchero di canna

1 uovo

2-3 cucchiai di latte fresco

un pizzico si sale

2 cucchiaini di scorza grattugiata di limone

per il ripieno

500 g di ricotta vaccina

2 cucchiai di miele di acacia

1 cucchiaino di buccia grattugiata di limone

1 mango maturo

succo di mezzo lime

qualche foglia di menta fresca

Procedimento

Preparare la base: mettere le farine insieme alle mandorle, germe di grano, sale e lievito in un robot da cucina, azionare e fare intridere gli ingredienti secchi con il burro. Unire l’uovo battuto con lo zucchero e 2 cucchiai di latte. 

azionare la macchina ed unire i liquidi, ottenendo delle briciole grossolane, se risulta ancora troppo asciutto unire altro latte.

Trasferire il tutto sul piano di lavoro foderato con pellicola, formare il panetto, sigillare con la pellicola e mettere in frigo per almeno 1 ora.

Scaldare il forno a 180°C.

Stendere l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e trasferirlo in uno stampo da crostate (24 cm) opportunamente imburrato. Ritagliare i bordi. Tenere 15 minuti in freezer. All’interno mettere della carta forno, coprire con dei pesi (legumi, riso) e cuocere per 20 minuti in forno caldo. 

Togliere la carta con i pesi, rimettere in forno e cuocere per altri 10 minuti. Fare raffreddore prima di sformare.

Intanto passare al setaccio la ricotta e mescolare con la buccia di limone grattugiata ed il miele. Se non risultasse sufficientemente morbida, unire qualche cucchiaio di latte o panna.

Sbucciare il mango. Tagliato a cubetti di 1 cm. Condire con il succo di lime ed il lime (se non è sufficientemente maturo e quindi dolce, unire del miele).

Una volta raffreddato bene, togliere il guscio di frolla dallo stampo, trasferirlo in un piatto di portata, riempire con la crema di ricotta e disporvi il mango, completare con qualche forgia di menta e servire.