Fagottini di scarola

Questa è la mia versione della pizza di scarola, capolavoro della cucina partenopea, immancabile a tavola la sera della vigilia di Natale. Preferisco prepararla in piccole porzioni perché così ognuno prende il proprio pezzo e se poi ne avanzano li metto in freezer.

La scarola è una verdura molto buona per la nostra salute, facilmente digeribile, depurativa. C’è chi la cuoce lessandola in acqua bollente, per poi ripassarla in padella con gli altri ingredienti, io preferisco stufarla, i sapori sono più intensi, e poi… si sporca una pentola in meno!

Happy cooking!

Ingredienti

Per la pasta:

600 g di farina

20 g di lievito di birra

180 ml di olio extra vergine d’oliva

1 cucchiaio di zucchero

2 cucchiaini di sale

Per il ripieno:

2.4 Kg di scarola, mondata e lavata

2 spicchi d’aglio

50 g di pinoli

80 g di uvetta

150 g di Olive nere di Gaeta

20 g di capperi sotto sale

Sale

Olio extra vergine d’oliva

Procedimento

Disporre la farina a fontanasul piano di lavoro, al centro aggiungere il lievito stemperato in 50 ml di acqua tiepida. Unire altra acqua (circa 180 ml) e lo zucchero. Impastare aggiungendo 130 ml di olio ed il sale. Lavorare bene e poi trasferire in una ciotola leggermente unta. Coprire con pellicola e fare lievitare per 1 ora e mezza.

Lavare bene le scarole, scolare, tagliarle a pezzi, e metterle in una pentola con 3 cucchiai di olio e gli spicchi d’aglio. Salare (poco), coprire e fare cuocere fino a quando saranno ridotte di volume e appassite completamente. Eliminare l’aglio.

Aggiungere i filetti di acciuga, le olive, denocciolate, l’uvetta ben lavata e fatta rinvenire in acqua tiepida, i pinoli tostati in padella, i capperi opportunamente dissalati. Fare insaporire bene fino a che sarà evaporata l’acqua di cottura. Spegnere il fuoco e lasciare intiepidire.

Scaldare il forno a 180°C.

Stendere l’impasto e ricavare dei dischi di 10 cm. Al centro mettere parte del ripieno. Ripiegare formando il fagottino e sigillare i bordi, premendo con i rebbi di una forchetta. Spennellare con l’olio rimanente. Disporre su teglie ben unte con olio, fare cuocere in forno per circa 25 minuti.

 

Francesca D'Orazio Buonerba