Girandole brioche alla cannella

Queste sono le brioches dell’infanzia di mio figlio Lele. A causa gran freddo di questi giorni ho speso molto tempo in casa e mettendo a posto dei cassetti ho riaperto alcune “scatole dei ricordi”, quelle che contengono biglietti, foto e curiosità di qualche tempo fa. E la mente è tornata al ’98.

Anno del trasferimento, da Singapore a New York , avvenuto a giugno. Lele aveva quasi tre anni.  In una delle prime foto di quella calda estate, passata esplorando i play grounds di Central Park, lui stringeva in una mano il suo amato treno (Thomas) e nell’altra un cinnamon bun, le due passioni del momento. Quei dolci, scoperti proprio in quel periodo, gli piacevano da pazzi. E così iniziai a farli in casa. Li ho fatti tante volte e poi, come spesso succede, avevo smesso di farli. Li ho li rifatti stamattina, una sorta di tuffo al cuore per Lele!

Io preferisco confezionarli singolarmente, disponendoli nelle formine di alluminio (o quelle per muffins): in questo modo posso metterne a tavola quelli necessari per la colazione, gli altri li ripongo in freezer, pronti da scaldare quando serviranno, e così saranno sempre fragranti.

Happy cooking!

Ingredienti

Per 15-18 girandole

500 g di farina00

12 g di lievito di birra

180 ml circa di latte

2 uova

100 g di burro a temperatura ambiente

100 g di zucchero

Sale

150 g di burro

150 g di zucchero di canna

1 cucchiaio (o più) di cannella

2 cucchiai di farina

30 g di burro

Procedimento

Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida. Scaldare il latte, che dovrà essere appena tiepido, non caldo. Sulla spianatoia setacciare la farina, al centro unire il latte, insieme al lievito sciolto, lo zucchero, e le uova leggermente battute. Iniziare a lavorare l’impasto ed unire del sale e poco alla volta il burro.

Lavorare bene l’impasto e trasferirlo in una ciotola leggermente unta, coprire con pellicola trasparente, e fare lievitare fino a che l’impasto sarà raddoppiato.

(L’impasto può essere lavorato anche con un impastatrice o un robot da cucina).

Per il ripieno: sciogliere il burro senza farlo scaldare troppo, unire  lo zucchero di canna insieme alla cannella e alla farina, mescolare, e fare raffreddare.

Imburrare gli stampi di alluminio (o quelli da muffins).

Stendere l’impasto sul piano di lavoro infarinato, ricavando un rettangolo di 1 cm di altezza. Spalmare sulla superficie ¾ del composto alla cannella.

Arrotolare, tagliare ottenendo delle spirali.

Disporli negli stampi. Spalmare sulla superficie il composto rimanente.

Fare lievitare ancora per un’ora.

Scaldare il forno a 180°C.

Cuocere le girandole in forno caldo per 30 minuti circa.