Girello freddo con salsa agrodolce

Devo dire che d’estate cucino raramente piatti di carne. Prima di tutto perché privilegio il pesce, e poi perché abbiamo più occasioni per andare a cena fuori. E stando in Abruzzo succede di andare fuori in ristoranti dove preparano grigliate miste (soprattutto agnello) o i famosi arrosticini (fatti con carne di pecora). Quindi a casa, la limito.

Quando decido di preparare un piatto si carne, non scelgo di certo gli stufati e i brasati, semmai opto per uno spezzatino con del pomodoro fresco, o un polpettone da servire a temperatura ambiente. Molto gettonato anche il tonno di coniglio , così comodo da tenere anche qualche giorno in frigorifero. Questo invece è un altro classico di casa di mia madre, il girello di vitello o di scottona, cotto per poco tempo in un fondo molto profumato, raffreddato per bene, servito con diverse salse, tra cui questa agrodolce. A volte preparo una tradizionale salsa verde, altre volte il pesto di limoni, anche se c’è chi in casa lo preferisce con un filo di buon olio ed una manciata di pepe macinato al momento. E con la carne avanzata (se ne avanza!) il giorno successivo preparo i panini da portare al mare...

Happy cooking!

Ingredienti

1.5 Kg di girello di vitello

2 carote

2 cipolle

1 pezzo di sedano

1 bicchiere di vino bianco

1 foglia di alloro

1 rametto di rosmarino

Per la salsa

2 spicchi d’aglio in camicia

1 peperone rosso

1 Kg di pomodori maturi

1 cucchiaio di capperi sotto sale

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaio di aceto di vino bianco

1 rametto di erba Pepe (o timo)

Olio extravergine d’oliva

Sale

Procedimento

Preparare il brodo vegetale facendo bollire carote, cipolle ed il sedano in 5 litri di acqua per quaranta minuti.

Eliminare le verdure, unire il vino, il rosmarino e l’alloro ed immergervi la carne, opportunamente legata.

Fare cuocere a fiamma moderata per 40 minuti, salando a metà cottura.

Togliere dall’acqua e fare raffreddare.

Intanto preparare la salsa. In una padella sufficientemente grande scaldare gli spicchi d’aglio con il peperone tagliato a listarelle con 4 cucchiai di olio, unire i pomodori spellati, privati dei semi e tagliati a pezzetti, i capperi dissalati. Fare cuocere per 10 minuti circa. Salare. Unire a fine cottura lo zucchero, mescolare e per ultimo l’aceto. Mescolare e profumare con l’erba pepe.

Affettare sottilmente e disporre nel piatto di portata, servire con la salsa agrodolce.