Gnocchi di patate con baccalà e pomodorini

Gli gnocchi son sempre buoni. Questi li ho conditi con sugo di baccalà, e mi raccomando… un po’ di piccante, che ci sta bene e smorzerà la dolcezza della patata. 

Si possono anche acquistare fuori, ma quelli fatti in casa hanno un altro sapore e non sono poi difficili da fare.

Occorre utilizzare patate vecchie, farinose, buone anche quelle rosse, così si utilizza meno farina possibile e si avranno degli gnocchi leggeri che sanno di patate e non di farina!

E' preferibile la cottura delle patate a vapore, io le faccio anche bollite come mamma faceva, e poi se mi accorgo che sono un pò acquose le passo in forno a 120°C per farle asciugare.  L’impasto va lavorato brevemente quando le patate sono ancora calde e dopo averli confezionati potete inciderli con i rebbi di una forchetta perchè catturino più sugo.

Fare gli gnocchi in casa, vi assicuro, non è difficile, con un po’ di pratica s'impara facilmente. E se verranno bene ci prenderete gusto e farete come me, quando li preparo ne faccio doppia dose, e quelli che non cucino li metto in freezer: li sbollento e li metto in freezer, quando ne ho bisogno li rituffo nell'acqua bollente e li condisco.

Happy cooking!

Ingredienti

Per gli gnocchi

1.4 Kg di patate

230 g circa di farina

Sale

Per il sugo di baccalà

500 g di baccalà tagliato a cubetti

500 g di pomodorini ciliegia

100 ml di passata di pomodoro

1 falda di peperone rosso (o peperone dolce secco)

1 spicchio d’aglio

1 pezzo di sedano

1 pezzo di carota

½ cipolla

Olio extra vergine d’oliva

Qualche foglia di basilico

Prezzemolo

Peperoncino piccante

Procedimento

Lavare le patate, metterle in pentola e coprirle con acqua fredda, portare a bollore, abbassare la fiamma e fare cuocere per circa 40 minuti (dipende dalla dimensione delle patate).

Pelarle e passarle al passapatate.

Disporle su un piano di lavoro, allargarle e farle intiepidire. Impastarle con 150 g di farina fino ad ottenere un impasto morbido, non appiccicoso. Aggiungere farina se necessario.

Dividere l’impasto in più pezzi. Allungare ogni pezzo e tagliarlo ad intervalli di 2 cm. Infarinali e disporli su un vassoio infarinato.

Incidere con una croce la base dei pomodorini, sbollentarli, passarli in acqua ghiacciata e spellarli.

Pulire il baccalà eliminando la pelle e la parte con le lische. Tagliare a cubetti di 2 cm.

Per il fondo di baccala: mettere la pelle ed i ritagli del baccalà con un pezzo di sedano, uno di carota, 2 pomodorini e fare cuocere per 30 minuti circa.

Per la salsa saldare 5 cucchiai di olio con lo spicchio d’aglio, unire anche la falda di peperone rosso, poi aggiungere la passata di pomodoro, dopo 2 minuti aggiungere il baccalà. Mescolare, unire i pomodorini, cuocere brevemente, i pomodorini non devono disfarsi. Aggiungere 150 ml di fondo di baccalà e del peperoncino piccante.

Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, appena vengono a galla scolarli e trasferirli nella padella con il sugo. Dare un ultimo minuto di cottura, completare con abbondante basilico e prezzemolo sminuzzati.