Gratin di verdure estive

gratin i verdure estive

L'avrò scritto altre volte, e forse mi ripeto, ma il must durante le mie vacanze estive è preparare al mattino, scaldare per la cena. Peccato che a volte - ahimè- questi piatti non arrivano a tavola interi, perché in casa c’è chi, al ritorno dal mare, gradisce uno spuntino appetitoso... E così spariscono le pesche già pelate, tagliate ed insaporite con del limone, tenute in frigo. Diminuisce il livello della ciotola di insalata di pomodori o della panzanella, e se per caso c’e un avanzo di melanzane alla parmigiana, o anche di trippa al pomodoro, Niccolò, il figlio grand gourmet è capace - eccome - di non lasciarne neppure una traccia, poi si giustificherà . quasi per appagarti . che aveva fame, ed aveva finalmente trovato“qualcosa di buono”… ed io non posso far altro che sorridere, cosa volete che faccia?

Pochi giorni fa ho preparato questo gratin. E sapete quando lo faccio?  Quando utilizzo il frullatore per preparare il pesto di basilico. Sì, lo so è preferibile utilizzare il mortaio di marmo, così come insegnatomi dai puristi genovesi (anni fa New York ho fatto parte della giuria per aggiudicare il miglior pesto), ma quando ne preparo una gran dose, utilizzo il frullatore, tenuto in freezer, in modo che le lame non ossidino il basilico, in più aggiungo un cubetto di ghiaccio.

Quindi, a questo punto, se mi conoscete, già sapete cosa faccio. Vi ricordate? Dunque, fatto il pesto, tolto dal boccale, metto nel macchinario del pane, e lo faccio andare, così raccolgo tutto quello che altrimenti andrebbe sprecato. Con il pane così insaporito preparo ottimi gratin: di verdure, di pesce, di carne. A volte lo scaldo in padella e lo metto su un semplice piatto di spaghetti aglio e olio… 

Facile, no? Provateci! Ed aggiungo che il pane così pronto potete conservarlo in frigorifero in un contenitore di vetro, anche per più giorni, sempre ponta all’uso e vi assicuro che lavare il boccale del frullatore non sarà poi così faticoso…

Happy cooking!

Ingredienti 

600 g di zucchine della stessa dimensione

6-8 pomodori tondi, della stessa dimensione

1 cipolla rossa di Tropea

Per il pesto:

1 mazzetto di basilico

1/2 spicchio d’aglio (se gradito)

40 g di grana padano grattugiato

20 g di mandorle intere

oppure 80 g di pesto pronto

1 fetta di pane casereccio, privata della crosta (circa 50 g)

olio extra vergine d’oliva

sale

pepe

 

Procedimento

Scaldare il forno a 200°C.

Mondare le zucchine e tagliarle a fettine di 1/2 cm. 

Tagliare anche i pomodori a fette eliminando la parte del piccione.

Tagliare a fettine anche la cipolla, privata della buccia.

Disporre in una pirofila da forno ben oliata, le zucchine ed i pomodori, alternandoli e unendo anche delle fette di cipolla. 

Preparare il pesto di basilico mettendo il basilico, lavato e ben asciugato insieme ad un pizzico di sale, il formaggio, le mandorle, e 4-5 cucchiai di olio in un frullatore (tenuto in frigorifero). frullare fino a consistenza desiderata aggiungendo se necessario dell’acqua ghiacciata se necessario per renderlo più fluido.

Unire il pane e frullare.

Disporre il condimento sulle verdure e fare gratinare in forno per circa 20 minuti.

Servire subito o a temperatura ambiente.