Insalata mista con agrumi e frutti rossi

Quest’anno la maratona gastronomica natalizia per me è iniziata già dal il Dicembre. A pranzo da nostri carissimi amici (considerati praticamente parenti) e la sera da mamma insieme ai miei fratelli e sorelle (eh sì, per chi non lo sa… ho 2 sorelle e 2 fratelli!), riuniti per celebrare La Squilla. Lei, da buona lancianese, anche se non vive più a Lanciano da quando si è sposata, sente ancora molto forte il richiamo di una tradizione unica, secondo la quale la sera del 23 dalle 6 alle 7, mentre la campana della Torre civica suona ininterrottamente, tutte le famiglie si riuniscono a casa del capofamiglia (di solito è quella dei nonni) ed è doveroso, almeno per quell'occasione, mettere via dissidi e malumori famigliari. E' un una sera davvero speciale, si sta insieme, e ovviamente si festeggia intorno alla tavola!E’ una tradizione molto antica che ricorda il pellegrinaggio a piedi scalzi che l’arcivescovo della cittadina, a fine ‘500 compiva verso la chiesa dell’Iconocella, a tre kilometri di distanza.

Stranamente quest’anno eravamo tutti in zona, equindi, come dicevo, abbiamo iniziato la maratona gastronomica con un giorno di anticipo. Non vi dico cosa è stato tra la Vigilia di Natale a casa da mia suocera con piatti che univano Friuli, Lazio ed Abruzzo, ed il giorno dopo da mia zia, dove eravamo in 19 e lei, ultra-ottantenne, ha preparato un pranzo che rimarrà a lungo nei nostri ricordi, per la quantità e la prelibatezza delle pietanze.

Da oggi e fino al cenone di Capodanno io personalmente sarò più vegetariana, privilegerà cibi freschi e leggeri, insalate, tante zuppe (nella rubrica Verdure e Legumi troverete tante ricette idonee), camminate in montagna e sano riposo.

Inizio con una fresca insalata con tanti agrumi, ricchi di vitamina C e dei frutti rossi (antiossidanti) e della frutta secca (poca!) che dà energia e apporta anche un po’ di proteine. Niente formaggi, ma del buon olio novello, arricchito con della senape (preferisco quella con grani, ma se non è di vostro gradimento, utilizzate quella "liscia")

Happy cooking!

Ingredienti

(per 4 persone)

300 g di insalata mista, pulita, lavata, asciugata bene

1 arancia

1 pompelmo rosa

1 mandarancio

100 g di ribes rosso

60 g di frutta secca (mandorle, nocciole, noci)

30 g di frutti rossi secchi

olio extra vergine d’oliva

1 cucchiaio di senape in grani

1 cucchiaio di miele d’acacia

sale 

(fiori eduli, alchechengi) 

Pelare gli agrumi a vivo, raccogliendo in una ciotola il loro succo si ricava premendo la parte restante. nella stessa ciotola, unire al succo degli agrumi la stessa quantità di olio, la senape, il miele, e sale a sufficienza. Emulsionare il tutto con una piccola frusta. 

(Questo condimento sarà abbondante, ma può essere conservato per più giorni).

In un piatto da portatasufficientemente grande, disporre l’insalata, quindi gli spicchi di agrumi, il ribes, la frutta secca. Guarnire con fiori eduli e alchechengi

Servire con la salsa preparata.