Involtini di sarde con panatura ai pistacchi

Venerdì, pesce. Pesce facile, veloce, economico.

Il pesce azzurro fa bene e va privilegiato, lo scrivo ogni volta, ma insisto perché è importante tenerlo sempre a mente. E di questi tempi, il fatto che sia anche economico non guasta affatto, vero?

Questi involtini sono tra i miei preferiti, ci sono i pistacchi, che insieme al profumo delle arance mi portano a ricordi vacanzieri in Sicilia, 

Un piatto veloce, facile, saporito. Da adottare e preparare spesso, casomai con varianti (mandorle, limone, finocchietto ad esempio).

Con gli stessi ingredienti potrete anche condire una pasta: mentre la pasta è già in cottura, cuocete brevemente dei filetti di sarde in una padellaqualche cucchiaio di olio ed eventualmente uno spicchio d’aglio (se preferite un sapore più delicato potete optare per le alici). A parte, in un’altra padella tostate il pane grattato con gli altri ingredienti, e dopo aver scolato la pasta la condite con le sarde e la spolverate con la panatura croccante.

Via, si va a far la spesa!

Happy cooking!

Ingredienti

(per 4 persone)

12 sarde fresche, diliscate

2-3 cucchiai di pan grattato

50 g di pistacchi, spellati, tostati, tritati

1 arancia

Basilico

Olio extra vergine d’oliva

Sale

 

Procedimento

Scaldare il forno a 180°C.

Sciacquare brevemente, asciugare le sarde, tamponandole disporle sul tagliere con parte della pelle rivolta verso il basso.

In una ciotola unire i pistacchi, il pangrattato, della scorza di arancia, alcune foglie di basilico sminuzzate. Salare a sufficienza.

Disporre un po’ di panatura sulle sarde. Arrotolarle, trasferirle in una teglia da forno foderata con carta forno. Cuocere per 10 minuti.

Intanto preparare il condimento, battendo due cucchiai di olio con un cucchiaio di succo d’arancia, salando a sufficienza.

Disporre nel piatto di portata le sarde e completare con il condimento preparato.