Involtini di tacchino con purè allo zenzero

Beh, gli involtini sono gli involtini. Un po' come le polpette, sono il piatto dell'infanzia. Con prosciutto cotto o crudo, formaggio filante e la sua buona salsina. E il purè? Anch'esso piatto dell'infanzia, no?

Lo preparo spesso, ma siccome i miei figli tollerano poco il lattosio, lo condisco con l’olio extra vergine d'oliva - deve essere delicato -  e poi lo profumo con scorza d’arancia (o limone), con noce moscata, con cannella… a seconda della pietanza che accompagna. Oggi ho deciso di insaporirlo con dello zenzero, fresco, grattugiato.

Devo dire che uso spesso lo zenzero nella mia cucina, ormai si trova in tutti i supermercati ed il suo sapore pungente e gradevolmente piccantino si accompagna bene a tanti piatti. Quello in polvere è da preferire per la preparazione dei dolci, così come quello candito (ottimo se glassato con il cioccolato), quello che troviamo nel banco della frutta e verdure non è altro che una radice che va opportunamente privata della pellicina esterna e poi affettata o grattugiata (meglio se lo si fa con una grattugia di ceramica, una di quelle che si usano per grattugiare la frutta dei bebè).

E' un energico, stimolante ed è conosciuto sin dall’antichità per le sue proprietà benefiche: di grande aiuto nella digestione, efficace antinausa, ottimo antiinfiammatorio e antiossidante, rafforza le nostre difese immunitarie… E allora, nel nostro frigorifero non può mai mancare una radice di zenzero!

 

Ingredienti

1 Kg di patate

60 ml di brodo vegetale

4 fette di petto di tacchino da 150 g ciascuna

4 fette sottili di prosciutto cotto

150-200 g di mozzarella

½ bicchiere di vino bianco

1 radice di zenzero fresco

Olio extra vergine d'oliva

Sale

 

Procedimento

Mettere le patate in una pentola capiente e riempire di acqua fredda.

Portare a bollore, abbassare la fiamma e fare cuocere per 45 minuti circa, fino a quando saranno cotte (controllare infilando uno spiedino di legno)

Per gli involtini: battere la carne ponendola tra due fogli di carta forno, appiattirli per ottenere lo stesso spessore.

Sulla fetta di tacchino mettere la fetta di prosciutto cotto.

Completare con la mozzarella tagliata sottilmente.

Arrotolare la carne, fermare gli involtini con degli spiedini.

Scaldare poco olio extra vergine d'oliva in una padella, rosolare gli involtini in tutti i lati, sfumare con il vino bianco, fare e vaporare ed coprire con un coperchio e completare la cottura a fiamma bassa.

Intanto sbucciare le patate e passarle attraverso un setaccio (o un passaverdure), raccoglierle in una casseruola ed unire del brodo vegetale: la quantità dipende dalla consistenza delle patate. Cuocere a fiamma bassa, unire 3-4 cucchiai di olio extra vergine d'oliva e un cucchiaio di zenzero grattugiato.

Servire il purè di patate con gli involtini, guarnendo eventualmente con dell’erba cipollina.