La cappuccia con le alici

La cappuccia, così la chiamava mia nonna. E’ il cavolo cappuccio - verza, lei la preparava tradizionalmente per la sera della vigilia di Natale. A tavola, dopo la giornata di digiuno penitenziale, a casa nostra, come in molte case abruzzesi si inizia la cena della Vigilia con queste verdure.

Da quando sono sposata e trascorro la Vigilia di Natale dai miei suoceri non ho più mangiato la cappuccia con le alici come primo piatto,  loro hanno tradizioni differenti. Ma io durante l'inverno, ogni tanto lo preparo, proprio perché  mi rimanda a certi rituali e momenti di vita familiare.

E' una preparazione slow, occorre un po’ di tempo… perché la verza va prima sbollentata e poi cotta a fuoco basso facendole così assorbire tutto il buon sapore delle alici. Armiamoci di pazienza, e via.

Happy cooking!

Ingredienti

1 cavolo cappuccio di medie dimensioni

3 spicchi di aglio

80 g di alici sotto sale

1 peperoncino piccante (facoltativo)

1 foglia di alloro

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Pepe

Procedimento

Mondare il cavolo, eliminando le foglie esterne e dare la verza, eliminando le foglie dure e macchiate. Tagliare a pezzi le foglie più chiare e lavarle bene.

Sbollentarle in acqua bollente salata. Cuocere per 5 minuti e scolare conservando 1 tazza d’acqua.

In una casseruola scaldare 6 cucchiai di olio con gli spicchi d’aglio interi e le alici dissalate e sfilettate. Unire le verze sgocciolate, coprire e cuocere con coperchio a fuoco molto basso, per circa 1 ora, controllando di frequente, aggiungendo, se necessario, dell’acqua di cottura.  minuti. Unire l’alloro, il peperoncino a piacimento, e proseguire la cottura per altri 15 minuti.

Servire la verdura calda con dei crostini di pane integrale tostato e un filo d’olio.