Lasagna di pane carasau (express)

Lasagna di pane carasau (express)

La mia quotidianità, come per tanti/e è fatta di impegni tra lavoro, famiglia e qualche hobby che non mi permettono di passare intere giornate ai fornelli.  Ma qualcosa bisogna pur portare a tavola, e che sia soprattutto qualcosa di sano e nutriente, piatti semplici, ma di qualità, cibi freschi, non precotti o surgelati, di stagione e se possibile di origine controllata. E anche se sulla carta sono ricette più complesse, io utilizzo le mie scorciatoie, in modo da accelerare i tempi.

Sono piccoli espedienti che ho elaborato nel tempo proprio per venire incontro alla necessità di riuscire a fare più cose nell’arco della giornata, senza dover ricorrere la sera alla telefonata per far arrivare la pizza a casa (cosa che i miei ragazzi amerebbero molto, ma io cedo raramente, se proprio non ho niente di pronto preferisco tostare del buon pane, un filo d’olio buono, una spremuta d’arancia e via!).

Se cliccate nella rubrica  cucina express troverete diversi piatti da preparare in poco tempo e dei suggerimenti utili per accorciare i tempi. Uno per tutti, il mio soffritto express, pronto in poco più di un minuto!

Miei buoni alleati in cucina sono anche la pentola a pressione, insieme ad un semplice robot ed un frullatore ad immersione.

Ci sono anche dei prodotti "salva cena" che non mancano nella mia dispensa, tra questi c’è del buon pane carasau, tipico pane sardo, il cui nome deriva dal verbo carasare che in sardo significa biscottare. E’ chiamato anche carta musica per la sua caratteristica croccantezza, che rende alquanto "rumorosa" la masticazione. L’impasto è preparato con farina di grano duro,  dopo la lievitazione vengono stesi dei dischi molto sottili che poi vengono cotti  in forno a legna a temperatura elevatissima. Occorre molta pratica e dimestichezza per preparare il pane carasau, non è possibile farlo in casa, fortunatamente viene distribuito un po' in tutta Italia. Accompagna bene salumi e formaggi, e bagnato con del brodo vegetale può fungere da sfoglia per preparare una sorta di lasagna, preparata con un “ragù” express (necessariamente virgolettato poiché è ben lontano da quello bolognese!), della scamorza e parmigiano grattugiato. In casa mia è un piatto super gettonato, lo si può preparare in anticipo, ed è buono anche a temperatura ambiente. Da provare anche con varianti vegetariane, a seconda dei propri gusti.

Happy cooking!

 

Ingredienti

300 g di pane carasau

2 cucchiai di trito di sedano, carota cipolla

300 g di carne macinata di manzo (o mista)

1 bicchiere di vino bianco

700 ml di passata di pomodoro

200 ml circa di brodo vegetale leggero

250 g di scamorza bianca, tritata

50 g di Parmigiano, grattugiato

Basilico fresco

Olio extra vergine d’oliva

Burro per imburrare la pirofila

Sale

Procedimento

Scaldare il forno a 190°C.

Per il ragù: preparare il soffritto con il trito di verdure e 50 ml di olio nel microonde oppure con metodo classico, in una piccola casseruola.

Trasferire il fondo aromatico in una padella sufficientemente larga, unire la carne, farla rosolare bene, sbriciolarla premendo con un cucchiaio di legno.

Sfumare con il vino bianco, una volta evaporato unire la passata di pomodoro, fare cuocere per una decina di minuti, se necessario diluire con un po’ di brodo vegetale, poiché il ragù non deve risultare poco addensato. Salare a sufficienza e profumare con delle foglie di basilico spezzettate.

 

Imburrare bene una pirofila da forno.

 

Disporre due-tre fogli di pane carasau nella pirofila, quindi versare un mestolo di ragù, della scamorza ed una spolverata di Parmigiano. Procedere a strati, bucherellare la superficie.

Infornare e cuocere per 20 minuti circa.