Medaglioni di pescatrice con patate e funghi Nameko

Ecco un bel piatto per la vigilia di Natale che potete preparare anche in anticipo. Basterà cuocere funghi e patate e poi, poco prima di portare a tavola, aggiungere i medaglioni di pesce, avvolti da una fetta sottile di lardo che renderà il tutto molto più appetitoso e allo stesso tempo conferirà morbidezza al pesce.

I funghi usati sono i Nameko, una varietà giapponese coltivata anche in Italia, reperibile in molti negozi, dalla tipica forma a chiodino.

Per le patate, ho preferito prendere quelle piccole, spellate dopo averle sbollentate in modo da conservare la bella forma tonda.

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

4 medaglioni di rana pescatrice

4 fette di lardo affettate sottilmente

200 g di funghi nameko

300 g di patate novelle

2 rametti di rosmarino

2 spicchi d’aglio

Olio

Vino bianco

Sale

Pepe

Procedimento

Fare marinare i medaglioni di rana pescatrice per mezz’ora con 1 bicchiere di vino, uno spicchio d’aglio ed un rametto di rosmarino.

Intanto eliminare la base dei funghi, pulirli con carta assorbente bagnata.

Sbollentare le patate per 10 minuti.

In una padella scaldare 3 cucchiai di olio con lo spicchio d’aglio. Unire i funghi, mescolare, salare, fare cuocere con il coperchio. Unire le patate sbollentate e cuocere qualche minuto per insaporire.

Estrarre i medaglioni di pesce dalla marinata. Tamponarli con carta assorbente, avvolgere ognuno con la fetta di lardo.

Creare uno spazio nella padella per potere adagiarvi ogni pezzo. Salare, coprire e cuocerli per pochi minuti. Completare con il rosmarino rimasto e del pepe macinato fresco.