Minestra di riso integrale, porro, patate e gambi di carciofi

Se la domenica è il giorno della famiglia insieme intorno alla tavola imbandita, del manicaretto fatto con più cura, del dolce di casa (o delle pastarelle della pasticceria preferita), il lunedì si sta a stecchetto.

La minestra di oggi parte, come sempre, da un buon brodo vegetale. Io lo preparo tutte le settimane e in gran quantità, ne tengo sempre qualche porzione in freezer perché serve sempre, soprattutto se si vuole fare piatti in modo sano e leggero. Non compro i dadi, per me potrebbero non esistere sugli scaffali dei supermercati. E’ quello che penso, l’ho detto.

E penso pure che la nostra salute parta già dal piatto che prepariamo. Non difendiamoci con il "non ho tempo", credo che sia piuttosto una questione di organizzazione. Bisogna ragionare: meglio una buona fetta di pane (con farine di buona qualità, integrali, biologiche) e olio (non il primo che capita, non quello meno costoso… please… l’olio, buono, nutre e previene, ricordatelo sempre!). Non ripiegate – please, please!- su una busta presa dal frezzer e buttata in padella… o su quel risotto pronto che si rigenera in pochi minuti… Capisco bene che soprattutto per noi, donne, è faticoso gestire lavoro-casa-figli-cucina, ma bisogna fare un piccolo sforzo. Ragionare, pianificare, e organizzarci al meglio.

Detto questo… La minestra di oggi mette insieme porro, riso integrale, patate, gambi di carciofo (poiché i “fiori” li ho utilizzati per farne una buona insalata). Tutti questi gli ingredienti apportano notevoli benefici: il porro contiene flavonoidi, minerali e mote vitamine, aiuta nella prevenzione del colesterolo, in più ha funzioni diuretiche, così il carciofo, un tocca-sano per il fegato. Patate uguale amidi, potassio; riso, integrale, nutriente e ricco di fibre, da preferire a quello bianco. E’ quello che ci vuole per una giornata leggera e depurativa.

Happy cooking!

Ingredienti

per 4 persone

1 porro

4 patate piccole

I gambi di 4 carciofi

250 g di riso integrale

1.5 L di brodo vegetale

Timo

Olio extra vergine d’oliva

Sale

(Pepe)

 

Procedimento

Lavare e tagliare il porro molto sottilmente (solo la parte bianca). Sbucciare le patate, tagliarle a dadolata. Togliere la parte fibrosa dei gambi dei carciofi (con un coltello affilato o un pela-patate), fino ad avere solo la parte interna, tenera, tagliare a pezzetti. Scaldare il brodo e tenerlo caldo.

In una casseruola scaldare 2 cucchiai di olio con il porro (parte chiara) tagliato sottilmente, far cuocere a fiamma bassa per 2-3 minuti, unire il riso, mescolare, unire ½ litro di brodo caldo, far cuocere per circa 15 minuti. Unire le patate  e i gambi di carciofo, proseguire la cottura dopo aver aggiunto altro ½ litro di brodo, aggiungendone ancora qualora necessario, salare a sufficienza, dopo 20 minuti controllare la cottura del riso, dovrebbe essere pronto, dipende dalla sua qualità.  Da questa dipende anche la quantità di brodo necessario per la cottura.

Aggiungere brodo necessario per rendere la minestra brodosa a seconda dei propri gusti. Completare con del timo fresco, volendo del pepe e del formaggio grattugiato.

Servire con un filo di olio extra vergine d’oliva.