Peperoni ripieni di cozze e patate

Tutto nasce dopo una piacevole giornata trascorsa alla costa dei trabocchi, quella parte dell'Abruzzo tanto bella da affascinare miriade di persone ed essere d' ispirazione per il 'nostro' Gabriele  D'Annunzio.

Un paesaggio completamente diverso da quello tipico dell'Adriatico, non la sabbia dorata e sottile, ma  sassi,  rocce,  insenature, e tanti trabocchi,  le caratteristiche palafitte costruite dai pescatori locali per potersi approvvigionare  senza andare in mare. Edificate soprattutto  quando le imbarcazioni, negli anni  '20, vennero requisite dalla Regia Marina per operazioni belliche e i marinai locali si ritrovarono sprovvisti di barche.

Durante l'estate viaggiamo parecchio, partiamo da Pineto per andare a trovare amici sparsi da nord a sud della costa d'Abruzzo, e quando andiamo a sud, trascorriamo la giornata al 'Cavalluccio',  vicino a San Vito chietino, e al ritorno a casa, è quasi obbligatoria una fermata ad uno dei chioschi di frutta, verdura e pesce (soprattutto cozze che nella zona sono particolarmente buone).

Così,  giorni fa, dopo aver già comprato  pomodori, fichi, peperoni (i cornetti, dalla forma allungata), zucchine, melanzane, e fichi, vedo dei peperoni tondi e carnosi. Guardo mio marito e gli chiedo "che dici, li prendiamo?" e lui "buoni, casomai farciti con cozze". 

Come gli sia venuto in mente non lo so, io non avrei mai pensato di prepararli con le cozze, ma non mi sono sentita di bocciare la sua idea. ho iniziato a ragionarci, immaginandoli  farciti con riso e cozze, ma avevo già stabilito parte del menù per la cena con amici, non potevo metterci il riso (ma la prossima volta voglio provarci!). Mi sono venute in mente le patate che mi hanno convinto di più, così inizio la preparazione, facendo una salsa base con pomodori e peperoni in cui ho cotto le cozze, nel loro fondo portato a cottura delle patate sbollentate e tagliate a dadini, farcito i peperoni, e via , in pirofila, per l'ultimo passaggio in forno.

Happy cooking! 

Ingredienti 

4 peperoni tondi

600 g di patate

1 kg di cozze

2 spicchi d'aglio

500 g di pomodori maturi

1 peperone verde piccolo

Peperoncino piccante

Basilico

Erba pepe 

Prezzemolo 

Olio extra vergine d'oliva

Sale

Procedimento

Lavare le patate, metterle a cuocere in acqua fredda e dal bollore proseguire la cottura per mezz'ora ( il tempo è indicativo, dipende dalla dimensione, all'interno dovranno risultare ancora sode).

Quando raffreddate, sbucciarle, tagliarle a dadini, tranne una che dovrà essere tagliata a fette nel senso della lunghezza.

Lavare i peperoni, tagliare la calotta, svuotarli dei semi, tenere da parte.

Pulire e lavare bene le cozze. Tenere da parte. 

Spellare i pomodori eliminare i semi, tagliare a filetti.

In una padella larga scaldare 5 cucchiai di olio con gli spicchi d'aglio schiacciati e il peperone verde tagliato a pezzetti. 

Unire i pomodori e far cuocere per 5-6 minuti, unire le cozze, chiudere con coperchio, spegnere in fuoco appena saranno aperte. 

Estrarre le cozze, eliminare i gusci, tenendone  qualcuna intera. Togliere un bicchiere di fondo di cottura, mettere le patate e  completare la loro cottura, facendo ritirare il liquido di cottura delle cozze.

Insaporire con sale e un trito di basilico, erba pepe (se disponibile) e prezzemolo. 

Unire le cozze lasciare da parte. 

Farcire i peperoni, coprirli con la calotta tenuta da parte, disporli nella teglia, mettendo qualche pezzo di patata. 

Condire con un filo d'olio. 

Coprire la teglia con figlio di alluminio e cuocere in forno caldo a 220C per 10 minuti. Scoprire e cuocere ancora 10 minuti.