Pollo al curry verde, thai style

Ipotizziamo di essere in vacanza, all'estero. Il languore si fa sentire. Cosa fate? Cercate un ristorante italiano o vi indirizzate verso quelli locali? Insomma, siete curiosi ed interessati a capire anche attraverso il cibo la cultura del paese che visitate? Immaginate di essere su una spiaggia tailandese… cercate una pizzeria italiana o preferite assaggiate un piatto di curry (verde)? 

Se appartenete alla prima categoria… ohhhh che peccato! Avete pur sempre la mia comprensione, ma vi invito a lasciarvi andare ed immergervi nella realtà del paese che vi ospita, cercando di vivere appieno l’esperienza del viaggio...

Quando visito una città dopo monumenti, musei e altri punti d'interesse, dico sempre che il mio giro non è completo senza il passaggio ad un mercato locale (prima di partire faccio sempre la dovuta ricerca di ristoranti tipici!)  Ho la fortuna di condividere questo modo di viaggiare con mio marito e quindi i nostri figli sanno che se siamo all’estero niente ristoranti italiani! (se siamo in Italia, si predilige il territorio, quindi cucina regionale). Erano davvero piccoli quando li abbiamo portati a fare una prima colazione all’indiana con pietanze molto piccanti,; quando mangiavano sushi con tanto di wasabi, o quando viaggiando in Tailandia li portai alla scuola di cucina dell’albergo dove alloggiavamo e lì preparammo insieme un piatto a base di curry verde. Pestando gli ingredienti nel mortaio di legno rosso (bellissimo!) si sentiva subito un profumo inebriante, pungente. E loro, annusavano incuriositi. Io che adoro il curry verde e lo avevo già assaporato in più ristoranti, rimasi quasi stordita da tanta freschezza di sapori.  Altro che curry in bustina… quello sì, era quello "vero", con tanto lemongrass e coriandolo fresco, quello sì!!! 

Ben diverso dal curry rosso tailandese, o da un curry di Madras, quello verde - vi assicuro- potrebbe piacere anche a voi che siete ancorati agli spaghetti al pomodoro, sicuramente il piatto più buono al mondo… ma... c'è anche tanto altro da scoprire.... 

La fortuna di vivere a Milano mi consente di reperire molti ingredienti esotici. In via Canonica c’è Kathay, un negozio molto fornito, dove trovo tutto l'occorrente per la preparazione di questo piatto, che a volte preparo con il pollo, a volte con il pesce, il più delle volte con sole verdure estive.

È  di semplice realizzazione, se non vi piace il latte di cocco o volete qualcosa di più light, sostituitelo con yogurt magro. Lo accompagnate con del riso thai aromatico ed avrete un piatto diverso e molto, molto gustoso. Vi sembrerà di essere già in vacanza!

Happy cooking! 

Ingredienti 

4 steli di lemongrass (parte interna),

2-3 peperoncini verdi freschi (rimossi i semi)

1 spicchio d’ aglio 

radice di galangal o zenzero (2 cm)

un mazzo di coriandolo fresco

1 cucchiaino di buccia di lime grattugiata

1 cucchiaio di salsa di pesce thai (sostituibile con colatura di alici)

qualche grano di pepe fresco (reperibile nei negozi etnici)  

60 ml di olio extra vergine d’oliva 

 

1-2 cipollotti freschi affettata sottilmente 

600 g di pollo tagliato in piccoli pezzi

2 zuccchina novelle tagliate a rondelle

250 ml di latte di cocco

coriandolo

basilico thai

olio extra vergine di oliva fruttato leggero

sale 

 

Procedimento 

Preparare gli ingredienti del curry, tagliarli in piccoli pezzi e mettere tutto in un mixer, frullare fino ad avere un pesto molto aromatico, allungare se necessario con dell’acqua ben fredda.

Soffriggere la cipolla in una padella con dell’olio (oppure seguite il mio metodo express nel microonde,)  quindi unire i pezzi di pollo, rosolarli, poi le zucchine, mescolare ed aggiungere il pesto, diluire con il latte di cocco. Cuocere per 5 minuti Aggiustare di sale, unire del coriandolo e basilico sminuzzato. Servire con del riso cotto al vapore.