Salsa di barbabietole

Ecco, questa è la salsa dell'anno, o meglio, di quest'ultima pare dell'anno. Ho preso a farla in autunno, quando, tornata da un viaggio a Londra, dove avevo assaggiato qualcosa di molto simile, avevo voluto provare a ripetere quei sapori che m'avevano così tanto colpito.

Beh, la mia ultima ha superato di gran lunga la bontà di quella, e sapete perché? Ho utilizzato delle barbabietole cotte sotto la brace, che trovo facilmente a milano (in alternativa consiglio la cottura sotto sale, ma se vi sentite pigri - sempre giustificati! - allora ricorrerete a quelle cotte al vapore, reperibili in tutti i supermercati anche se sono le meno saporite...). 

La ricetta è tutta qui: le tagliate a pezzi e le frullate con buon olio e un pizzico di sale, chi gradisce aggiungerà del pepe bianco, e poi il tutto sarà amalgamato con del formaggio forte, come il gorgonzola piccante; erba cipollina e qulache gheriglio di noce. Molto bene anche il formaggio caprino, se invece volete tenere salsa più leggera, potrete optare per lo yogurt, ottimo quello greco. 

Ora vi chiederete come utilizzare questa salsa... Del pane casareccio integrale o pane di segnale, tostato e via. Ottima anche con della carne bollita o da servire all'arrivo degli ospiti insieme a delle coste di sedano.

E con questa salsa super veloce, semplice ma non banale, dal colore vivace che più si addice al periodo, vi mando un caloroso abbraccio e vi auguro uno splendido 2015, 

Happy cooking!