Scaloppine all’arancia

Le arance non mancano mai nella mia cucina. Le mie pietanze, dolci o salate che siano, sono spesso aromatizzate con questi frutti così profumati.

Credo che ognuno di noi abbia ricordi olfattivi, sensitivi, gastronomici della nostra infanzia. Da grandi quei ricordi diventano il nostro “rifugio”, vero? Ecco, a me l’arancia ricorda i tanti momenti passati a casa di un cugino di mio padre che produceva un liquore all’arancia, chiamato La Morgia (tutt’oggi prodotto da sua figlia).

Mi piaceva trascorrere del tempo in quella casa che d’inverno profumava sempre di arance: nei lunghi (e freddi) pomeriggi invernali le donne di casa si dedicavano alla pelatura delle arance per avere così le bucce da mettere in infusione nell’alcool.

A me il profumo delle arance, ancora oggi, mi è così familiare e “consolatorio”. Mi rivedo in quella stanza-bottega dove il mondo femminile chiacchierava, pettegolava, raccontava… Nonne, zie, comare, amiche,  tutte intorno ad un braciere, chiunque entrava nella bottega era invitato ad unirsi, così facevo io, che amavo così tanto stare con loro, e mettere ogni tanto una buccia nella cenere calda così da intensificare quell’aroma.

Detto questo, le mie scaloppine, che spesso si preparano al limone o al marsala, nella mia cucina mia diventano all’arancia! Ovvio, no?

Ricetta molto semplice, a voi decidere la densità della salsa che è buonissima, io le porto a tavola insieme a del riso bianco (prediligo il basmati) o del purè di patate.

 

Ps. Se come me siete amanti dell’aroma delle arance, provate ad inserire  “arancia” o “arance” come parola chiave per la ricerca di ricette su questo blog, ne troverete davvero molte!

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

 

8 fettine di carne di vitellone (scamone)

Farina

Succo di 2 arance

Qualche filetto di buccia di arancia

2 cucchiaini di amido di mais

1 rametto di rosmarino

20 g di burro

Olio extra vergine d’oliva

Sale

(Pepe bianco)

 

Procedimento

 

Preparare le fettine di carne, pareggiandole, tagliandole se necessario, infarinarle.

Scaldare in una padella il burro con 3 cucchiai di olio, unire le fettine di carne, farle dorare da una parte e l’altra, salarle, unire ¼ del succo d’arancia, proseguire la cottura per poco tempo, e, una volta cotte, togliere le fettine e disporle in un piatto, coprirle con carta stagnola. Intanto al fondo di cottura unire il succo di un’arancia rimasto, il rosmarino e  l’amido di mais diluito in poco succo o acqua, fare ridurre fino a densità desiderata e riunirvi le fettine di carne, se gradito, unire del pepe bianco, trasferire nel piatto di portata e servire.