Seppie e piselli

E' uno dei tanti piatti che lego ai ricordi casa dei miei nonni, dove in questa stagione erano immancabili le seppie con i piselli o con i carciofi, oppure ripiene. 

In questo periodo i piselli sono giunti a maturazione, le seppie si avvicinano a riva e la pesca diventa più facile. Di qui nasce questo piatto prettamente stagionale dove la dolcezza dei piselli sposa il buon sapore delle seppie e non serve altro per assaporarne la bontà, solo un pò di cipolla fresca. Connubio perfetto.

La ricetta è semplice, ma ha bisogno di una cottura abbastanza prolungata per far sì che le seppie risultino morbide.

Unisco un suggerimento: non buttate i baccelli dei piselli, li fate bollire i in una pentola alta, ben coperti con acqua fredda, in modo da ottenere un brodo profumatissimo. Lo unite durante la cottura delle seppie e lo potete utilizzare ogni qualvolta cucinate piatti con piselli (es. un risotto, come quello di Cracco!)

Happy cooking!

Ingredienti

700 g di seppie

1-2 cipolle fresche, tagliate sottilmente

80 ml di olio extra vergine d’oliva

200 g di piselli granati

Sale

Procedimento

Preparare le seppie: privarle degli occhi e della bocca, togliere l’osso e lavarle per bene. Tagliarle a listarelle lunghe 3-4 cm.

In una casseruola far scaldare olio e cipolla tritata. Appena la cipolla inizia a colorire unire le seppie. Rigirare spesso utilizzando un mestolo di legno. Dopo poco coprire con acqua calda e fare cuocere le seppie fino a quando saranno morbide, aggiungendo, se necessario, dell’acqua bollente. Il tutto richiederà almeno 1 ora.

Unire quindi i piselli, coprire e proseguire la cottura a fiamma bassa per circa 30 minuti circa.

Salare verso fine cottura. Se necessario, durante la cottura unire acqua calda.