Spätzle di zucca con salsa light alla salvia

La zucca accontenta tutti i componenti della mia famiglia, motivo per cui, con questo ingrediente spazio dal salato al dolce e ritorno.

Cucino prevalentemente quella mantovana, al vapore o al forno (anche microonde!) poi la frullo, e successivamente la utilizzo in più modi: per fare una minestra, o per preparare il risotto, li gnocchi, il purè… mentre in versione dolce arrivano a tavola biscotti, torte e pies… 

Da qualche tempo ho iniziato a preparare anche dei golosissimi späzle. Sono facilissimi, soprattutto se avete in casa l’apposito strumento. Se non lo avete tranquilli, un rimedio c’è: metterete il composto in un sac a poche, e tagliate la punta creando un’apertura molto piccola. Nell’acqua bollente e salata farete scendere ad intermittenza della gocce di impasto, tagliandole con il coltello.

Una volta presa la mano vedrete che come me comincerete a prepararli spesso. Si possono anche cucinare in anticipo, e scaldarli prima di sederci a tavola. Sono ottimi anche rimettessi in forno, gratinati. La cosa importante è capire la consistenza, non deve essere troppo liquida né troppo densa, devono scendere facilmente dalla grata senza opporre resistenza,  per questo, utilizzando ognuno una zucca differente è difficile dare precise indicazioni. Per la salsa, poco burro, che però conferirà il suo buon sapore, brodo vegetale in cui si scioglierà l’amido di mais insieme a quello di riso. Risultato eccellente. Da provare.

 

Happy cooking!

 

Ingredienti

Per 4 persone

 

Per gli gnocchetti

600 g di zucca

2 uova

250 g circa di farina

30 g di grana, grattugiato

Sale

 

Per la salsa

30 g di burro

2 foglie di salvia

120 ml di brodo vegetale

1 cucchiaino di amido di riso

1 cucchiaino di amido di mais

30 g di grana, grattugiato

 

Procedimento

Scaldare il forno a 180°C.

Tagliare la zucca, pulirla da semi e filamenti, ricavarne delle fette non troppo grosse.

Foderare una teglia da forno con della stagnola, allinearvi le fette di zucca, coprirle con dell'altra stagnola e cuocere in forno caldo finché è completamente morbida e cotta (30-40 minuti).

Una volta  cotta, pulirla dalla buccia e al passaverdura (oppure frullarla, ma in questo caso verrà molto più liquida) in modo da ottenere una crema.

Unire le uova, la farina un pizzico di sale ed il grana, amalgamare con la frusta per ottenere una pastella consistente ma non troppo densa. Portare a bollore una pentola con acqua, salare e con l’apposito attrezzo far scendere gli gnocchetti. Quando torneranno a galla sono pronti per essere scolati.

Intanto preparare la salsa scaldando il burro insieme alla salvia. Aggiungere il brodo vegetale ed emulsionare con una frusta. Mettere l’amido di mais e quello di riso in una tazza, unirvi qualche cucchiaio di brodo in modo che si sciolgano, versare nella padella e mescolare facendo cuocere fino alla densità desiderata. Unire gli spätzle e completare con del grana grattugiato.

Disporre nel piatto di portata e servire subito.