Spezzatino di carne con fave e piselli

Questo è un classico della cucina di primavera. E la fortuna di aver avuto la mamma-nonna a casa per qualche giorno a Milano mi ha permesso di saltare il paziente compito di sbucciatura dei piselli e  fave. E’ questo il lavoro più grosso, il resto è cottura lenta in pentola capiente e a fuoco basso.

A voi la scelta della tipologia di carne, a me piace molto con l’agnello (e qui il buon sangue abruzzese non mente!), tagliato a bocconcini, ma potete utilizzare del vitello, oppure del tacchino (in quest’ultimo caso i tipi di cottura saranno molto ridotti). E vedrete che profumo… qualche fiore se lo avete in giardino e voilà, la primavera torna a tavola anche se fuori non si direbbe (oggi a Milano bisognerebbe riaccendere il riscaldamento!!).

Happy Cooking!

Ingredienti

1.5 Kg di carne di polpa di agnello (o vitello) tagliata in piccoli pezzi

3 cipollotti

Vino bianco

300 g di piselli sgranati

300 g di fave pulite

1 spicchio d’aglio

Santoreggia

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Pepe

Procedimento

Affettare i cipollotti (anche un po’ di parte verde) e stufarli in casseruola con 4-5 cucchiai di olio. Aggiungere la carne e rosolare, sfumare con un bicchiere di vino bianco, quando è evaporato unire i piselli e le fave. Versare una tazza di acqua calda (o brodo vegetale). Coprire e cuocere a fiamma bassa fino a quando la carne sarà morbida, il tempo varierà a seconda della tipologia e qualità di carne utilizzata. Salare. Controllare la cottura, una volta completata, pepare, unire una bella manciata di foglie di santoreggia.