Tartelletta con crema di formaggio caprino e confettura di pomodori rossi

tartelletta caprino confettura pomodori

Tempo fa mi hanno chiesto di contribuire al magazine on line skylite con una storia-ricetta intorno al tema della leggerezza. E' stata pubblicata, e qualcuno l'avrà anche vista, ma per quanti non mi seguono su Facebook, eccola qui:

La leggerezza? Non è per forza il “light”, un mero conto di calcolatrice, perché poi… in fondo… potresti mangiare la metà di quello che hai nel piatto per diminuire le calorie e almeno sentirti gratificato dal piacere del gusto, da quel qualcosa di buono, sano che metti in bocca e diffonde sensazioni.

La leggerezza in fondo è una sensazione, un viaggio della mente che vola dietro un gabbiano mentre si libra felice in cielo…

Leggerezza è… una tartelletta fatta di mille foglie croccanti, friabili e delicate che si sbriciolano in un solo istante ed aprono al gusto di una crema di formaggio (caprino, mon amour) che sposa molto bene una straordinaria confettura di pomodori.

Questa è la tartelletta che vi farà volare... Sono pronte le ali?

Ingredienti

Per 10 tartellette

 300 g di pasta phillo

200 g di formaggio capino

2 cucchiai di panna fresca

Pepe bianco

Confettura di pomodori rossi (Le Tamerici)

 Procedimento

Per preparare i contenitori di pasta phillo:

ritagliare 6 fogli di pasta phillo decongelata ottenendo dei quadrati di 12 cm.

Ungere con dell’olio o burro sciolto, con l’aiuto di un pennello da cucina, la superficie dei quadrati di pasta. Disporre in modo alternato 3 quadrati negli stampi da tartellette o da mini-muffins. Cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti.

Mescolare con una frusta il formaggio caprino insieme alla panna, unire del pepe bianco. Trasferire il composto in una sacca da pasticceria.

Nelle tartellette preparate mettere un po’ di composto di formaggio, completare con della confettura di pomodori rossi.

Eventualmente guarnire con foglioline di songino (valeriana).