Zuppa di lenticchie con cicoria e dadini di pane


Eh già, finite le feste, tocca pensare maggiormente alle minestre (fa anche rima!), un po’ meno a dolci e dolcetti, e un po’ più a sani manicaretti! O per lo meno, dolcetti e manicaretti sì, ma adesso li alleggeriamo e ragioniamo attentamente quando facciamo la spesa e pensiamo a cosa preparare per noi, per i nostri cari.

Io di solito cerco di essere  equilibrata, prediligo i sapori,  ingredienti di buona qualità… Ora cercherò di concentrarmi di più su ricette leggere, gustose, e soprattutto sane.

Farò la mia parte per potervi aiutare in questa fase dell'anno un po’ difficile (le giornate corte e fredde non aiutano!), in casa probabilmente si hanno ancora tanti ingredienti spesso ipercalorici delle feste: alcuni possono essere utilizzati tranquillamente (come le lenticchie), altri invece, meglio regalarli e avere meno tentazioni possibili. E poi ragioniamo maggiormente su ciò che compriamo e cuciniamo.

Io quando ho bisogno di consigli per una corretta alimentazione e poter perdere qualche chiletto (ahimè, con gli anni ne ho presi diversi… e mi risulta sempre più difficile eliminarli!), mi rivolgo sempre alla dottoressa Flachi, volto noto de La Prova del Cuoco, che oltre ad essere una riconosciuta professionista, è una persona con grande carica positiva, e non solo…. Quella positività te la trasmette tutta, te la infonde, ti permane!

Ultimamente mi ha consigliato di cambiare il tipo di movimento, orientandomi prevalentemente su quello aerobico, ma senza strafare. poiché io sono una di quelle che mette su facilmente massa muscolare... così adesso almeno tre volte alla settimana faccio della belle camminate a passo svelto, senza fermarmi mai; inoltre bevo tante, tante buone tisane, calde, da sorseggiare durante la giornata per scaldarmi e depurarmi.

A tavola, ovviamente, bisogna tagliare calorie, ma senza rinunciare a buoni sapori, privilegiando alimenti sani e di buona qualità.

Questa è una minestra giusta per un buon pasto completo, a cui si potrà aggiungere un frutto e se non  si è sazi, delle verdure crude (finocchi, sedano, carote...). Nel piatto avrete proteine vegetali, carboidrati, fibre, tanta energia, in più sarete anche ben appagati dai sapori!

Oggi in casa non avevo il pane integrale o di segale (che preferisco) e i crostini sono fatti con del quello bianco, ma se potete, ovviamente, privilegiate quello integrale. Se volete arricchire la minestra di colore ed eliminare la cicoria che di solito ai più piccoli non piace, vi consiglio di aggiungere delle stelline di zucca: la tagliate a fette, ricavate delle stelle di più dimensioni con l’aiuto dei taglia-biscotto a forma di stelle (è solo un esempio!), le condite con poco olio, le mettete in forno caldo (180°C) e le fate cuocere fino a quando saranno morbide (20 minuti circa).

 

Happy cooking!

 

Ingredienti

Per 4

300 g di lenticchie piccole

1 Kg di cicoria (catalogna)

3 spicchi d’aglio

2-3 foglie di alloro

Peperoncino piccante

Peperone dolce secco

2 fette di pane (100 g) preferibilmente integrale

Olio extra vergile d’oliva

Sale

 

Procedimento

Lavare bene le lenticchie. Metterle in un tegame e coprirle con 1 Litro di acqua fredda. Unire le foglie di alloro e uno spicchio di aglio in camicia.

Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma e cuocerle per circa 25 minuti. Utilizzando la pentola a pressione cuocerle 10 minuti dal primo fischio.

Una volta cotte salare a sufficienza.

Intanto mondare la cicoria e sbollentarla in acqua bollente salata.

Saltarla in padella con un filo d’olio, gli spicchi d’aglio, del peperoncino piccante e del peperone dolce secco.

Tagliare il pane a dadini e tostarli in una padella antiaderente.

Frullare le lenticchie, fino ad ottenere la consistenza desiderata, completare con un filo d’olio e disporle nel piatto. Completare con la cicoria ed il pane.